Le aziende italiane pagano l'energia tre volte più cara dei competitori europei, una situazione che con la crisi diventa sempre più pesante per il settore industriale e manifatturiero della Penisola. Segnalato dal Ministero dello Sviluppo Economico sin dal 2014, il divario tra il prezzo pagato per chilowattora in Italia e nel resto del continente rimane un dato di fatto anche nell'anno in corso, come lo rileva l'analisi realizzata dall'Enea nel primo trimestre del 2016, quando le imprese nazionale pagavano 8 centesimi in più rispetto alle concorrenti francesi, 4 alle spagnole e 2 alle tedesche.

Tutto sommato, risultano circa 4 centesimi di euro in più a kWh relativamente alla media Ue, nientemeno del 30% in più.

E quando i prezzi sono alti, non rimane che risparmiare. Aquesto obiettivo si alinea la società svizzera #Repower, portandobuone notizie alle PMI tramite due prodotti all'avanguardia, FOCUS e VAMPA, pensati adaiutare le aziende a ottimizzare i consumi e in fin dei conti, a ridurre i costi.

Il gruppo Repower

Presenteda oltre 100 anni nel campo energetico, il gruppo Repower è alla continua ricerca di soluzioni innovative per i suoi mercati chiave, Svizzera e Italia, comenegli altri paesi europei dove sta operando. La società gestisce il segmento svizzero della linea San Fiorano-Robbia, la più importante rete di interconnessione tra Italia e Svizzera e ha partecipato alla costruzione dell’elettrodotto transfrontaliero Tirano-Campocologno, la prima merchant-line privata europea a corrente alternata.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ambiente

In Italia, Repower si rivolge principalmente alle PMI, offrendo strumenti efficienti di eliminare gli sprechi, prevenire gli arresti imprevisti della produzione, ottimizzare il funzionamento dei macchinari e identificare le opportunità di risparmio.

Focus

L'energia più economica èquella che non si spreca, ci dice Repower.Proprio a questo serve il suo prodotto innovativo FOCUS, un strumentocheesamina nel dettaglio il consumo energetico di tuttii processi di produzione della vostraazienda, al fine di capire come viene utilizzata l’energia, come si comportano i macchinariche richiedono una potenza maggiore, quali sono le cause degli sprechi e dove si potrebbe intervenire a diminuirli.

CosìFOCUS trova soluzioni efficientiperridurre i consumi e diminuire i costi.Per chi si preoccupa dei soldi erogati,FOCUSoffreancheun calcolo realistico suitempi di recupero dell’investimento.

Vampa

Con VAMPA,il gruppo Repowerproponealleimprese un strumento chegeneranotevoli risparmi sulle spese di manutenzione e riparazione. Partendo dal principio “è sempre meglio prevenire, che curare”, il personale specializzatoRepower ha realizzatoun metodo di misurare le temperature delle principali apparecchiature elettriche, in ricerca dei punti troppo caldi.

I risultati ottenuti, attraverso strumenti moderni chiamati termografi, disegnanouna sorte di mappa termica su quale si possono individuare i macchinari surriscaldati, i componenti elettrici a rischio, le dispersioni di energia segno diun malfunzionamento. In questo modo si possono evitare la comparsa di un guasto, l’innesco di un incendio o un fermo macchine imprevisto, ciò che ultimamenteporta a un'economia significativa sui costi di manutenzione e riparazione.

Di più,il controllo VAMPAviene fatto a distanza, tramite immagini acquisite nel campo dell’infrarosso, dunquenon comporta l'arresto del ciclo produttivo aziendale.

L'efficienza - una nuova risorsa energetica

La situazione energetica nel mondo e le relazioni con l’Ambiente e la salute sono note, negli anni le sono state assegnati innumerevoli pagine di studi e rapporti Nazionali ed Internazionali. Dato che non abbiamo trovato ancora quella sorgente unica di energia che risolvi il fabbisogno energetico globale senza impatto ambientale, dobbiamo usare tutti i metodi a nostra disposizione. Perciòfa bene ricordare che una migliore efficienza può essere considerata una nuova risorsa energetica.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto