Sarà completato entro la fine dell'anno il più grande impianto ad energia solare mai costruito al mondo. Si estenderà per 6,500 acri nel Distretto di Bahawalpur in Punjab (Pakistan) e porterà il nome del fondatore della Nazione, Quaid-e-Azam. (Quaid-e-Azam Solar Park) Avrà una potenza di 1,000MW e sarà installato dal colosso cinese Zonenergy nell'ambito di un ambizioso programma denominato China-Pakistan Economic Corridor che prevede molti altri interventi anche nel settore della mobilità e dei trasporti.

L'opera costerà 150 milioni di dollari ed è la prima del genere in Pakistan.

IlPaese dai due volti

Nonostante le ingenti risorse, l'economia pakistana stenta a decollare. La povertà, la mancanza di acqua potabile, struttura abitative inadeguate, scarsità di cure mediche e istruzione di qualità restano ancora oggi nel Terzo Millennio i fattori sconcertanti che determinano la bassa qualità di vita del cittadino comune in Pakistan. Escludendo i funzionari del governo e i membri delle varie élite - che non disdegnano scandalosi privilegi - la stragrande maggioranza della popolazione continua a soffrire immensamente.

A dispetto dei talentuosi ingegneri "sfornati" ogni anno dalle oltre 160 università disseminate in tutto il Paese, la corruzione viene indicata generalmente come il primo dei fattori che ostacola lo sviluppo e il progresso della nazione. Per questa ragione molti cervelli sono costretti ad emigrare e a cercare fortuna all'estero. "E 'giunto il momento che le autorità pakistane prestino particolare attenzione ad altre fonti di energia come il vento, il carbone e l'energia solare, per incoraggiare quelle imprese che hanno iniziato la produzione e la distribuzione di energia elettrica nelle fabbriche e nelle case - afferma in un editoriale pubblicato da Pakistan Link il prof.

Rafiq Ebrahim.

"L'energia che proviene dalla luce del sole avrebbe potuto essere sfruttata già molto tempo fa. Tutte le regioni del Pakistan sono benedette dalla luce del sole. Almeno in questo senso il Pakistan è un Paese molto fortunato e ricco". - afferma Ebrahim.

Quattro anni fa, nel maggio 2012, il primo impianto in assoluto a energia solare centrale elettrica on-grid è stato installato a Islamabad, grazie ad un progetto di aiuti speciali - con una concessione del valore di circa cinque milioni e mezzo di rupie pakistane - dall' Agenzia giapponese di cooperazione internazionale nell'ambito del progetto Cool Earth Partnership.

"Se tutto va bene e il governo non rimarrà in letargo anche in questa occasione - dichiara Rafik Ebrahim - con circa 356 KW di energia elettrica si potranno illuminare centinaia e centinaia di case fin nei villaggi più remoti". Con l'obiettivo di incoraggiare le imprese private, il governo ha anche eliminato le nuove tasse per abbattere i costi di installazione degli impianti..E questa ci sembra un'ottima premessa.

Segui la nostra pagina Facebook!