La Russia sta progettando un nuovo importante impianto di clonazione da 5,9 milioni di dollari per riportare in vita il mammut lanoso, il rinoceronte e altre specie estinte. No, non è un film di Spielberg. Парк юрского периода, o "Jurassic Park" per chi non conosce il cirillico, così si chiamerà il parco. Ma i piani precisi riguardo l'apertura di questo paese dei balocchi scientifico saranno rivelati solo il prossimo mese, quando Vladimir Putin presiederà un forum di investimento.

I laboratori di clonazione, alcuni costruiti nelle gelide profondità del suolo sovietico, mirano ad estendere la ricerca degli scienziati russi, in collaborazione con quelli sudcoreani, nella resurrezione di specie estinte. Insomma, la magia si è fatta Scienza, e i necromanti si son fatti scienziati.

Il progetto

Yakutsk è la capitale della Repubblica di Sakha, conosciuta anche come Yakutia, ricca di diamanti e antichi reperti.

Si ritiene, infatti, che l'80 per cento dei ritrovamenti di resti animali del Pleistocene e Olocene, con tessuti molli conservati, siano avvenuti qui. Il progetto del nuovo centro sarà presentato al 4° Forum Economico Orientale, ospitato dal Presidente Putin, che aprirà i battenti l'11 settembre a Vladivostok. Secondo il Siberian Times, il suo obiettivo sarà "studiare gli animali estinti attraverso le cellule ritrovate e riportare in vita creature come il mammut lanoso, il rinoceronte lanoso, il leone delle caverne e le antiche razze di cavalli". Il quartier generale sarà alla Northern-Eastern Federal University (Nefu), l'Università Federale del Nord-Est, che sta cercando fondi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scienza

I piani per il centro

La Dottoressa Lena Grigorieva, che ha organizzato i piani per il centro, riferendosi ai reperti in esame afferma che "non esiste, in tutto il mondo, del materiale così unico". Ma non solo, i russi mirano ad approfondire le indagini in questi campi per progredire nella ricerca contro malattie umane. La Grigorieva continua: "Non studiamo solo gli animali Pleistocenici. Ci stiamo concentrando anche sull'analisi della storia degli insediamenti nel Nord-Est Russo.

I gruppi etnici settentrionali hanno un'unica, antica struttura genetica. Esaminarli contribuirà allo scoperta di cure per malattie genetiche rare, alla loro diagnosi e prevenzione". Se lo studio avrà successo gli scienziati creeranno un ibrido mammut-elefante che sarà liberato nel Pleistocene Park della Siberia, una riserva naturale situata nella Repubblica di Yakutia pensata proprio per ricreare l'habitat del Pleistocene.

Pare che l'esclusività di riportare in vita i morti stia per essere sottratta dalle mani dell'onnipotente. E pare anche che, tra non molto, i sogni infantili degli odierni trentenni stiano per essere esauditi. Jurassic Park è vicino, e non sarò certo io a perdermi lo spettacolo!

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto