Un giovane canoista che pagaiava a sud della Nuova Zelanda è stato protagonista di un incontro incredibile. Una foca apparsa all'improvviso gli ha lanciato contro un grosso polpo vivo e si è immersa tra le canoe lasciando il malcapitato trasognato e spaventato.

Kyle Mulinder, questo il nome dell'uomo, era uscito in mare con alcuni amici per provare un nuovo modello di videocamera e la natura gli ha fornito l'occasione d'oro per sperimentare le qualità del dispositivo.

Un attacco inaspettato

A qualche metro di profondità una foca, un esemplare maschio piuttosto robusto, stava combattendo con un polpo, ma i canoisti potevano vedere solo la sagoma del mammifero scivolare a pelo d'acqua.

Una simpatica compagnia avranno pensato Mulinder e i suoi compagni. Niente affatto. Improvvisamente la foca è risalita tenendo in bocca il grosso polpo vivo e con un balzo lo ha scagliato contro il canoista che, fortunatamente è riuscito a non perdere il controllo del kayak. Nel video di circa 40 secondi, immortalato dalla videocamera che avevano deciso di testare, si possono chiaramente vedere i tentacoli di quasi un metro colpire lo stupito canoista visibilmente sorpreso dall'incontro improvviso ed eccezionale.

Poi la foca sparisce sott'acqua e facendo alcuni giri intorno alle canoe, si eclissa definitivamente, mentre il grosso polpo, scampato alla furia della foca, rimane attaccato alla pagaia di Kylie Mulinder creando un'ulteriore difficoltà ai canoisti che ci hanno impiegato del tempo per sbarazzarsi di questo scomodo ospite.

Lotte cruente tra foche e polpi

La foca arriva a mangiare circa 7 kg di polpo al giorno, è uno degli elementi più importanti della sua alimentazione che si procaccia con lotte feroci in cui il mollusco ha quasi sempre la peggio. Il mammifero afferra la preda con la bocca e con spettacolari circonvoluzioni riesce ad evitare che i tentacoli la blocchino, nel contempo scuote il polpo e lo stordisce fino a sfinirlo per poi ucciderlo e nutrirsene.

Gli attacchi capitano più di frequente al tramonto o di sera quando i mammiferi escono a caccia, sono del tutto inusuali durante il giorno ed è altrettanto raro poterli immortalare senza subirne le conseguenze.

Nella stessa zona dell'attacco di ieri, nel giugno del 2017 un istruttore di canoa, Connor Staple, attirato da un movimento insolito della superficie del mare, si era avvicinato al punto della lotta ed era riuscito ad immortalare un combattimento di ben 20 minuti tra una foca e un polpo gigante, finito con lo smembramento del polpo.

Segui la pagina Ambiente
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!