Anche quest’anno le prestigiose Bandiere Blu della Fee, la Foundation for Environmental Education, sono state assegnante alle spiagge più belle della nostra penisola. La Sardegna ne ha conquistato ben 14 e tra le nuove entrate, tra gli approdi, c’è anche Cala Gavetta, a La Maddalena. La maggior parte delle spiagge premiate si trovano nel nord dell’Isola. Si parte da Palau, con le spiagge dell’Isolotto e di Palau Vecchio, per poi passare a Castelsardo con La Madonnina, Stella Maris, e Sacro Cuore – Ampurias. Si continua con la Maddalena, con le spiagge di Tegge, Caprera Due Mari, Caprera Relitto, Spalmatore, Porto Lungo, Bassa Trinità, Monti d’Arena e Tegge.

Per poi passare a Sassari con Porto Palmas e Porto Ferro, continuando con Santa Teresa di Gallura che propone le bellissime spiagge di Rena Bianca, Rena Ponente, Santa Reparata, La Taltana e Zia Culumba. Ma anche Trinità d’Agultu e Vignola con le spiagge Lunga Isola Rossa e La Marinedda. Per passare a Sorso e la sua Spiaggia della Mari e quella della Marina di Sorso. Per finire con la provincia di Olbia - Tempio dove troviamo il comune di Badesi con le spiagge della Baia delle Mimose, Pitorro Li Frati, Lu Stangioni, Li Mindi e Li Junchi.

Spiagge meravigliose

Anche nel sud della Sardegna sono tante le spiagge premiate. Stiamo parlando di quelle del Comune di Teulada: Tuerredda, Sabbie bianche e Portu Tramatzu.

Ma anche quelle del Comune di Quartu con la spiaggia di Mare Pintau e quella del Poetto di Quartu. Si passa poi a Sant’Antioco con la spiaggia di Maladroxia per poi passare a Bari Sardo dove troviamo le spiagge di Planargia, Torre di Barì e Bucca’e Strumpu. Si passa poi alla zona dell’Ogliastra con il Comune di Torolì dove troviamo Porto Frailis, Ponente, Orrì Foxilioni, Muxì – Il Golfetto, I e II Spiaggia, Lido di Orrì e Lido di Cea e per finire Oristano con la spiaggia di Torregrande.

Bisogna ricordare che le Bandiere Blu vengono attribuite a quelle spiagge e località nelle quali le acque di balneazione risultano eccellenti. Come appunto stabiliscono le analisi effettuate negli ultimi quattro anni dalle Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente. I controlli vengono effettuati con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e della Salute, nell’ambito del programma nazionale di monitoraggio delle acque.

Le parole di Solinas

Il presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, mostra la sua soddisfazione per questo risultato. “La nostra Isola è invidiata da tutto il mondo – assicura il governatore – e questo importante riconoscimento da ancora più forza alla nostra Isola e la piazza tra le mete più ambite da tutti i turisti, stranieri ed italiani. Ciò che ci contraddistingue – sottolinea Solinas – non è solo la bellezza del nostro mare ma anche la qualità dei servizi inclusi. Il nostro impegno per questa stagione – conclude - sarà quello di assicurare la riapertura di tutte le attività che ruotano intorno al mare, garantendo la più totale sicurezza e tranquillità per i suoi fruitori. Dobbiamo preparaci alla stagione estiva, nonostante le grandi difficoltà legate all’emergenza di questo virus.

Ricordo che la Sardegna è una delle Regioni che, ora come ora, ha avuto meno problemi”.

Segui la pagina Ambiente
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!