Il disegno di legge sulla concorrenza, attualmente in fase di discussione alla Camera, dovrebbe, stando alle aspettative rivoluzionare il mondo delle assicurazioni, permettendo agli automobilisti virtuosi grossi sconti sul RC auto rispetto ai premi attuali. Nel DDL, infatti si è deciso di avvantaggiare chi in cinque anni non ha causato incidenti. Questi per l’appunto saranno tenuti a pagare alle assicurazioni un prezzo inferiore alla media italiana, indipendentemente dalla provincia di residenza. Una bella notizia per quanti pur disciplinati nella guida erano svantaggiati dall’abitare su un territorio ad alto tasso di incidenti, come ad esempio le provincie di Roma o Napoli.

Il calcolo delle tariffe medie spetterà all’IVASS, l’istituto indipendente che vigila sulle assicurazioni, il quale verificherà i dati trimestrali sui sinistri che le compagnie assicurative invieranno alla banca dati.

Scatola nera e testimoni di comodo

Le assicurazioni saranno tenute a praticare ulteriori sconti sul RC auto in presenza delle seguenti condizioni: l’installazione sul veicolo della scatola nera, il montaggio è a carico della compagnia ed è stata pensata per combattere le frodi che tanto affliggono il comparto assicurativo nel nostro Paese e che sono una delle cause del costo più alto del RC auto rispetto alla media europea, ulteriori vantaggi verranno dal montaggio dei rilevatori del tasso alcolemico.

Eliminato l’obbligo di recarsi in carrozzerie convenzionate con l’assicurazione per la riparazione del veicolo incidentato. Le compagnie potranno rifiutarsi di sottoscrivere la polizza in caso i dati forniti siano mendaci, per il controllo si potranno avvalere del collegamento a l’anagrafe tributaria, casellario giudiziario, anagrafe nazionale e casellario infortuni INAIL.

Sempre nell’ottica di riduzione dei costi per arginare il fenomeno dei testimoni di comodo, la loro identificazione dovrà risultare nella richiesta di risarcimento da inviare entro 60 giorni, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, qualora vi fosse specifica richiesta di indicazione dei testimoni da parte della compagnia.

Guida esperta e esclusiva

Le compagnie saranno tenute a concedere riduzioni di prezzo agli automobilisti che accetteranno sul contratto la clausola di guida esperta o esclusiva. La clausola di guida esclusiva impegna l’intestatario della polizza a non cedere a nessuno il veicolo, mentre quella di guida esperta lo obbliga a non prestarlo ad automobilisti con pochi anni di guida alle spalle, come può essere un giovane neopatentato che appartiene peraltro a una delle categorie più a rischio incidenti. Maggiori riduzioni verranno a chi in possesso di più veicoli decidesse di assicurarle tutte con la clausola di guida esclusiva.

Multe per le assicurazioni e danno biologico

Oltre che bonus per gli automobilisti attenti il DDL Concorrenza prevede multe maggiorate per le compagnie che si rifiutassero di assicurare un automobilista.

Sanzioni anche nel caso omettessero di praticare gli sconti dove previsti dalla legge. Approvato il disegno di legge si avranno a disposizione 120 giorni per varare il decreto che istituirà la tabella unica per i risarcimenti per la valutazione del danno non patrimoniale di non lieve entità, in altre parole il cosiddetto danno biologico, si è quindi sentita l’esigenza di regolamentare un settore lasciato troppo alla discrezionalità dei giudici.

Segui la nostra pagina Facebook!