Calciomercato Milan, Kevin Prince Boateng è ufficialmente un giocatore dello Schalke 04: La notizia ha shockato la tifoseria rossonera che, dopo la partita di mercoledì, credeva di aver ritrovato il Boateng degli anni migliori. Il giocatore è già in Germania per le visite mediche e, nelle casse rossonere, sono stati depositati 12 milioni di euro.

Il tesoretto ricavato da mercoledì ad oggi permetterà al Milan di riaccendere questi ultimi giorni di mercato.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Milan

Il primo colpo è già andato in porto: si tratta di Alessandro Matri, arrivato proprio oggi dalla Juventus (anche se fortemente contestato dalla tifoseria nei giorni scorsi). Riuscirà "mitra" Matri a conquistare il cuore dei tifosi milanisti?

Il secondo acquisto che potrebbe verificarsi nelle prossime ore è uno di quelli che di cuori ne ha conquistati molti in casa Milan, parliamo di Ricardo Kakà.

Le recenti parole del brasiliano lasciano intendere che presto assisteremo ad un definitivo addio tra "smoking bianco" e le merengues: "Vorrei andarmene, mi piacerebbe tornare a giocare con continuità ma restare in Europa". Così Kakà apre la porta ad Adriano Galliani che nei prossimi giorni farà di tutto per portarlo a Milano.

Il giocatore, arrivato a Madrid nel 2009 per 67 milioni di euro, ha vissuto un'esperienza decisamente deludente negli ultimi quattro anni ed ora vorrebbe tornare a giocare con continuità e in armonia con i tifosi. L'ingaggio del giocatore, nonostante i suoi 31 anni compiuti, si avvicina molto alla cifra di 10 milioni di euro: tuttavia Kakà sarebbe disposto a dimezzare tale cifra pur di vestire una maglia da titolare. Ricardo è ormai da anni uno dei pupilli della dirigenza rossonera e, ora che il valore di 67 milioni rimane solo un ricordo, facilmente tornerà a vestire la maglia del Milan per una cifra che, presumibilmente, si aggira attorno ai 10/15 milioni di euro.

I migliori video del giorno

Kakà potrebbe essere proprio quello che serve in casa Milan, un giocatore rapido e bravo ad agire tra le linee. Non dimentichiamoci, però, che a gennaio arriverà sicuramente Honda dal Cska: riuscirà Allegri a schierare entrami senza che si "pestino i piedi"?