Il Napoli non fallisce l’opportunità e si staglia in testa alla classifica, grazie al 2-0 tutto madridista firmato da Gonzalo Higuain e José Maria Callejon sull’Atalanta. Gara che nascondeva delle insidie per gli azzurri di Rafa Benitez: i bergamaschi hanno dato infatti parecchi grattacapi ai partenopei, abili a sbloccare la partita solo al minuto 70’, dopo che Reina si era anche prodotto in un intervento superlativo su Denis.

Risultato giusto, in fin dei conti, dato che nel primo tempo il numero uno bergamasco Consigli era protagonista di buoni interventi, senza dimenticare la scarsa precisione degli avanti di casa.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale SSC Napoli

Nella ripresa il quadro della situazione è cambiato: il Napoli, con gli ingressi di Callejon e Hamsik, per Mertens e Pandev, ha innestato la marcia superiore e nel giro di pochi minuti proprio un'azione centrale dello slovacco ha aperto la difesa atalantina e consentito al 'Pipita' di firmare il suo secondo gol in Serie A.

Dieci minuti dopo, un bel tocco mancino dell’altro ex Real ha messo in ghiaccio una partita che si stava facendo complicata, data la necessità da parte di Benitez di dover ruotare i suoi uomini in vista della sfida di mercoledì contro il Borussia Dortmund di Klopp, che nel pomeriggio di ieri ha preso a pallate il povero Amburgo al Westfalen Stadion con sei gol (due di Aubemeyang, due di Lewandowski e uno a testa per Reues e Mkhitaryan).

I vicecampioni d’Europa fanno paura, ma un Napoli così, forte psicologicamente e conscio delle sue potenzialità, oltre che primo in classifica, può dire la sua e lottare ad armi pari.