Il prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro ha deciso di anticipare la partita di Serie A Roma-Napoli a venerdì 18 ottobre per le 20,45. La decisione di Pecoraro arriva dopo settimane di proposte e polemiche su quale sarebbe stata la migliore soluzione per sbrogliare la matassa della concomitanza fra Roma-Napoli e la manifestazione No Tav che si terrà nel centro capitolino.

La questione - Il problema del match fra Roma e Napoli si è posto nel momento in cui si è appurato che l'evento sportivo si sarebbe dovuto tenere lo stesso giorno della manifestazione dei No Tav nella capitale: sabato 19 ottobre.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Il prefetto di Roma ha subito fatto sapere che sarebbe stato difficile garantire l'ordine pubblico in città con due eventi così importanti nella stessa giornata e che pertanto era necessario spostare il giorno della partita di calcio.

Da quel momento è iniziato il balletto delle date.

Con l'impegno di Champions del Napoli contro L'Olympique Marsiglia di martedì 22 ottobre risultava impossibile poter spostare la gara a domenica e dunque il prefetto ha ritenuto più idoneo anticipare il match al venerdì sera. Bocciata l'ipotesi dell'inversione dei campi e il rinvio a dicembre il prefetto ha comunicato al presidente del Coni Giovanni Malagò e a quello della Lega Calcio Maurizio Beretta la sua decisione di anticipare il big match dell'Olimpico valido per l'ottava giornata di campionato al venerdì.

Già ieri erano arrivati dal Napoli dei segnali di distensione con le parole di Benitez che si era detto favorevole a un anticipo al venerdì o di giocare anche alle 22 visto che gli era capitato anche in passato.