Fernando Ricksen, ex difensore olandese e dei Rangers Glasgow oltre che dello Zenit di Pietroburgo è malato di Sla, una malattia del sistema nervoso che colpisce soprattutto molti sportivi, e che recentemente ha annientato l'ennesima vittima: Stefano Borgonovo.

La malattia del giocatore olandese è stata dichiarata dallo stesso Ricksen durante una trasmissione intitolata "De Wereld Draait Door", in onda su un noto canale televisivo olandese. Ecco le sue tristi e avvilenti dichiarazioni: "I medici hanno detto che potrei peggiorare rapidamente.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Per il resto, non so nulla di più". 

E' da sottolineare che l'ex giocatore  olandese adesso ha 37 anni, ma in passato era stato vittima dell'alcol, sebbene ciò non voglia significare che questa sia stata la causa scatenante della malattia.

L'ex-capitano dei Rangers, Lorenzo Amoroso si è detto scioccato per questa triste notizia, soprattutto in virtù del fatto che Ricksen era un grande atleta pieno di forza, capace di correre senza stancarsi mai, un esempio per tutti i compagni di squadra.

E queste dichiarazioni di Amoroso alla stampa lo testimoniano: "Appena l'ho saputo sono rimasto choccato. Conosco Fernando, faceva tutto a 100 miglia all'ora. E' così strano e triste vederlo alle prese con questa malattia. Io credo che tutti quelli che lo conoscono, ex compagni, tifosi, faranno di tutto per dargli una mano. Quando tu sei stato un Ranger, sarai sempre un Ranger. La squadra in cui ho fatto parte era unita dentro e fuori dal campo".

Una notizia che ha letteralmente scioccato il mondo del calcio.