È lui il giocatore del momento, Domenico Berardi, di soli 19 anni, l'unico capace di segnare in una sola partita 4 gol al Milan da quando esiste la Serie A a girone unico, nata nel lontano campionato 1929/30. Meglio di lui 83 anni prima solo  il mitico Silvio Piola, che più giovane di un anno fu capace di rifilare un poker nella gara Alessandria - Provercelli terminata 4 -5 nel 1931.

Vittoria dedicata ad Acerbi e Di Francesco  - Il talento del Sassuolo ha già messo a segno nella sua prima esperienza nella massima serie 11 centri in 14 gare disputate.

Berardi è nato il 1 agosto 1994  in provincia di Cosenza, a fine gara ha dedicato il suo primo poker al suo compagno Acerbi che sta lottando per sconfiggere un tumore, al suo allenatore che ha creduto da subito in lui, e ai suoi affetti più cari .

Juventus la sua prossima squadra - Nella prossima stagione Berardi dovrebbe vestire la maglia della Juventus, a giugno dell'anno scorso il dirigente bianconero Beppe Marotta comprò il 50% in cambio di metà cartellino di Marrone. Il baby calciatore ha una grande tecnica, dotato di un dribbling ubriacante per gli avversari. La sua avventura al calcio che conta è iniziata in modo casuale quattro anni fa, grazie a una partita di calcetto a Modena con suo fratello e gli amici, dove entusiasmò tra i presenti un talent scout del settore giovanile del Sassuolo.

Sogno Mondiale -  Il poker personale di Domenico Berardi ha messo in secondo piano l'esordio nel Milan del giapponese Honda. Lo stesso Mario Balotelli si è voluto complimentare su Twitter con il suo giovane avversario. E se dopo la convocazione di Di Biagio nell'Under 21 a fine campionato arrivasse per Berardi quella clamorosa di Cesare Prandelli a Brasile 2014?

Chi l'avrebbe mai detto: da una partita di calcetto con gli amici, al sogno di disputare un mondiale.