E' un nuovo Milan quello che si presenterà a San Siro domenica sera nel posticipo contro il Verona.

Difficile sostenere con esattezza se Seedorf sarà in grado, nonostante l'inesperienza nel mestiere, di fornire le giuste motivazioni ad un gruppo che deve ritornare a fare punti per finire con dignità un campionato che ha visto un Milan troppe volte non all'altezza.

Impossibile aspettarsi fin da subito un Milan brillante, aggressivo e con il controllo del gioco; però Seedorf dovrà da subito sperimentare nuove soluzioni che permettano di superare questo difficile empasse .

In questo senso le scelte dell'allenatore prevedono anche una nuova disposizione tattica con tre trequartisti a supporto di un unica punta per dare più qualità e peso offensivo alla manovra della squadra.

Arrivato da poco il professore avrà l'arduo compito di far recepire in breve tempo le proprie idee tattiche alla squadra adeguandosi ad una rosa povera di molti elementi di qualità in mezzo al campo.

E' proprio per questo motivo che Seedorf ha esternato a Galliani la volontà di avere a disposizione un centrocampista coi piedi buoni in più sacrificando magari coloro che risultano meno idonei alle idee del tecnico olandese.

Primo nome sul taccuino dell'allenatore è il trequartista Siem De Jong, capitano venticinquenne dell'Ajax con il contratto in scadenza nel 2015 che potrebbe liberarsi di fronte ad un offerta che si aggiri intorno agli 8 milioni di euro. Altro nome caldo per il centrocampo rossonero è Maher talentuoso centrocampista del PSV classe 93, pista che potrebbe prendere un'accelerata visto il recentissimo scandalo che lo ha visto protagonista e che potrebbe convincerlo ha cambiare area.

In difesa non sono previsti innesti nel mercato di gennaio specialmente se l'unico partente sarà Zaccardo che dovrebbe trasferirsi in Turchia. Tuttavia se dovesse partire qualcun'altro, Mexes è colui che ha il maggior numero di estimatori e che per ragioni di bilancio il Milan sacrificherebbe volentieri ( risulta il difensore più pagato della serie A con 4 milioni netti a stagione) , potrebbe arrivare Doria difensore classe '94 del Botafogo.

Un nome richiesto da Seedorf che ne conosce bene le potenzialità fisiche e tecniche, avendolo avuto come compagno di squadra in Brasile, e che se non dovesse arrivare in questa finestra di mercato potrebbe approdare in rossonero a giugno.

Infine chissà se per sopperire al nuovo infortunio di Pazzini, lesione all'adduttore, il Milan cercherà un attaccante sul mercato, in questo caso è un altro giovane in cima alle preferenze del nuovo mister, il danese Viktor Fischer.

Il Milan che sarà si vedrà col tempo, ma quello che si aspettano tutti i tifosi a partire dalla partita di domenica è un Milan che scenda in campo con un atteggiamento propositivo senza timore dell'avversario cercando di onorare la casacca rossonera.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto