Archiviato il discorso-Nazionali si torna alla normalità del campionato, e in Inghilterra è subito fuoco e fiamme: tutte le grandi di Premier League saranno impegnate negli otto anticipi in programma sabato 13/9 (la settimana successiva cominceranno sia la Champions che l'Europa League), ma a interessare maggiormente sarà senza alcun dubbio il big-match dell'Emirates (calcio d'inizio ore 13.45) tra Arsenal e Manchester City. Distanziate di un solo punto in classifica (5 l'Arsenal e 6 il City) le due squadre arrivano all'appuntamento in uno stato di forma psico-fisica davvero molto simile: infatti, se l'ultima di campionato non ha sorriso ai gunners (fermati sull'1-1 dal Leicester), con i citizens (sconfitti 1-0 all'Etihad dallo Stoke) ha fatto ancora peggio.

È vero quindi che l'Arsenal, a differenza degli avversari di domenica, non ha ancora perso in campionato, ma è vero anche che gli uomini di Wenger non sono andati oltre il 2-2 (in trasferta) nel primo scontro-diretto sul campo dell'Everton: la differenza sta proprio in questo, perché il City nel primo big match (contro il Liverpool, 3-1 il risultato finale) ha dimostrato la sua vera forza battendo nettamente una seria pretendente al Titolo, l'Arsenal, come dimostrato durante tutta la scorsa stagione, ha invece seri problemi nel vincere questo tipo di partite. I bookmakers seguono questo tipo di tendenza negativa e considerano i citizens leggermente favoriti (segno 2 a 2,35 e segno 1 a 2,75), ma puntare sull'1x2 potrebbe essere un azzardo: il consiglio è di puntare sull'over 2.5 a 1,66 o, in alternativa, sul City come prima squadra a segnare.

I migliori video del giorno

Proseguiamo con Chelsea-Swansea: incredibile ma vero, alle 16 inizia la sfida tra le due squadre che comandano la Premier (9 punti a testa). Se da parte del Chelsea era comunque lecito attendersi un inizio di questo tipo, lo Swansea si sta dimostrando (anche se sono solo 3 giornate) una piacevole sorpresa: dopo aver battuto lo United all'esordio (1-2 all'Old Trafford), la serie positiva dei ragazzi di Garry Monk è proseguita con Burnley prima (1-0) e West Bromwich (3-0) poi, ma il dato che più colpisce è quello riguardante il numero di gol presi, solo uno in 270'. In ogni caso il Chelsea data la capacità offensiva mostrata anche con l'Everton (3-6, totale di 11 reti in 3 gare), e tenuto conto dello straordinario stato di forma di Diego Costa (4 gol in 3 partite per l'attaccante spagnolo) resta ampiamente favorito: giochiamo l'over 2.5 a 1,60, oppure puntiamo sul fatto che entrambe le squadre possano segnare, quota Gol a 2,10.

Per Crystal Palace-Burnley, sfida da ultime della classe, puntiamo sulla quota No Gol a 1,80, così come per Southampton-Newcastle (No Gol a 2,00), gara quest'ultima nella quale ci si aspetta un sostanziale equilibrio; Stoke City e Leicester sono reduci da risultati di prestigio (lo Stoke ha vinto in casa del City, mentre il Leicester ha fermato l'Arsenal sull'1-1) ma gli ultimi 90 'della squadra di Mark Hughes, che sembra avere una compattezza migliore e un migliore tasso tecnico, ci spingono a puntare sulla loro vittoria (segno 1 quotato 2,05).

West Bromwich-Everton, altra gara delle 16, è una sfida che fino a poco tempo fa gli scommettitori avrebbero considerato totalmente a favore degli ospiti, ma visti gli ultimi risultati (in particolare il 3-6 subito dal Chelsea) qualcosa è cambiato: noi comunque crediamo ad un Everton determinato e voglioso di riscatto, e per questo motivo giochiamo il segno 2 a 2,05.

Sunderland-Tottenham e Liverpool-Aston Villa (ore 18,30) sono le ultime due sfide in programma sabato: nella prima i bookmakers vedono il Tottenham nettamente favorito nonostante la brutta sconfitta (in casa) per 3-0 subita dal Liverpool (segno 2 a 2,00 contro l'1 a 3,50), per non rischiare consigliamo però di giocare sull'ottimo over 2.5 a 1,90; stesso discorso per quanto riguarda il Liverpool (segno 1 quotato 1,20), ma in questo caso decidiamo di puntare sul No Gol a 1,72.