Il quinto turno del girone C di Lega Pro non ha registrato una grande mole di realizzazioni, solo 15 reti siglate, ma ha riservato alcune sorprese. Dopo avervi descritto i match del turno, in questo articolo vediamo insieme i risultati e la nuova classifica del girone C.

Ischia Isolaverde-Salernitana 0-1 - Decide il match una rete di Nolini, adesso la Salernitana è prima in classifica. L'Ischia deve ancora trovare la prima vittoria in campionato.

Lupa Roma-Benevento 1-1 - Il big match di giornata evidenzia soprattutto la determinazione della Lupa Roma che pareggia in 10 uomini. Lo strepitoso avvio in campionato dei laziali non può più essere considerato un caso.

Buon Benevento, che però non riesce ad approfittare dell'inferiorità numerica avversaria. Entrambe le squadre salgono a quota 11 punti.

Martina Franca-Juve Stabia 2-2 - Partita dal finale incredibile, solo al 93' la Juve Stabia raggiunge i padroni di casa, rimandando così il loro incontro con la prima vittoria stagionale. Adesso la situazione del Martina si fa difficile: dopo 5 giornate, sono solo 2 i punti in classifica; urge un cambio di rotta.

Melfi-Vigor Lamezia 1-2 - La sfida salvezza è vinta dagli ospiti, che compiono un balzo in avanti e salgono a quota 8 punti. Il Melfi, rimane fermo a 3 punti e deve cercare di non perdere troppo terreno dalla parte centrale della classifica.

Savoia-Lecce 0-0 - Ancora un pareggio per un Lecce che ha delle difficoltà evidenti nella finalizzazione della manovra.

In questo campionato in cui le qualità tecniche sono spesso sovrastate dall'agonismo, calciatori come Miccoli e Moscardelli, fuoriclasse per la categoria, non stanno riuscendo ad emergere e ad incidere. E' importante tornare subito alla vittoria. Un punto d'oro, invece, per il Savoia, che fermando la corazzata giallorossa, sale a quota 5 punti.



Casertana-Cosenza 1-0 - Buon avvio di stagione per la Casertana, che con i suoi 8 punti si presenta come outsider. Difficile la situazione del Cosenza, relegato all'ultimo posto con soli 2 punti. I calabresi hanno le potenzialità per fare meglio, l'importante è reagire subito.

Catanzaro-Matera 1-2 - Continua il campionato sorprendente del Matera, che insieme alla Lupa Roma si candida al ruolo di "sorpresa del campionato".

Dopo l'incredibile exploit (5-0 in trasferta) contro il Messina, i lucani riescono ad espugnare anche uno dei campi più difficili. Deludente il Catanzaro, che scivola in quarta posizione.

Foggia-Aversa Normanna 0-0 - Un pareggio che non fa male a nessuno. Con il Foggia a 5 punti e l'Aversa Normanna a 3, entrambe le squadre però rischiano di trovarsi invischiate nella lotta per la salvezza, nella quale sarà importante soprattutto vincere in casa e non perdere in trasferta. Alla luce di ciò, questo pareggio è soprattutto un punto importante per gli ospiti.

Paganese-Messina 1-0 - Dopo la vittoria nel derby, il Messina ha subito due sconfitte consecutive. Adesso la squadra dovrà reagire per migliorare subito una classifica che risulta negativa: solo 4 punti, proprio come la Paganese, che così ha lasciato l'ultimo posto.



Reggina-Barletta 0-0 - Partita con poche emozioni. Gli amaranto, reduci dalla sconfitta di Lecce, raccolgono un punto che fa muovere la classifica (ora Reggina a quota 5), il Barletta, continua a racimolare punti importanti e si porta a 7 punti, esattamente a metà classifica.

La classifica:

  1. Salernitana 13
  2. Benevento 11
  3. Lupa Roma 11
  4. Catanzaro 10
  5. Matera 9
  6. Lecce 8
  7. Juve Stabia 8
  8. Casertana 8
  9. Vigor Lamezia 8
  10. Barletta 7
  11. Savoia 5
  12. Foggia 5
  13. Reggina 5
  14. Paganese 4
  15. Messina 4
  16. Ischia Isolaverde 3
  17. Melfi 3
  18. Aversa 3
  19. Cosenza 2
  20. Martina Franca 2
Segui la pagina Serie C
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!