Cresce l'attesa attorno al derby di Manchester in programma domenica pomeriggio (ore 14,30), incontro valido per la 10^ giornata di Premier League: l'Ethihad si appresta ad ospitare una delle sfide più sentite della storia del calcio inglese che promette, ancora una volta, di dare spettacolo.

Pubblicità
Pubblicità

Qui City - Momento di appannamento per la squadra di Pellegrini: la sconfitta di sabato scorso contro il West Ham e i deludenti risultati in Champions stanno rallentando la corsa di un gruppo costruito per vincere; nulla è compromesso, per carità, ma nelle prossime partite (tra Champions e Premier) è vietato commettere errori.

In campionato i citizens occupano comunque la terza posizione (17 punti, -6 dal Chelsea), e hanno tutte le carte in regola per tornare a comandare: con lo United servirà una prestazione maiuscola, perchè il City ha bisogno sia di ritrovare quella "consapevolezza" che nell'ultimo periodo è mancata, sia di mandare un messaggio chiaro a tutta la Premier.

Il derby di Manchester anima la 10^ di Premier
Il derby di Manchester anima la 10^ di Premier

Viste le diverse defezioni in casa citizens, Pellegrini dovrebbe optare per il 4-4-2 riproponendo la coppia Aguero-Dzeko in avanti: Silva (infortunatosi nella sfida Capital One Cup persa contro il Newcastle) non sarà probabilmente del match, e anche su Yaya Toure restano diversi dubbi (anche Lampard è out); torna invece Nasri tra i titolari.

City (4-4-2): Hart; Clichy, Kompany, Demichelis, Zabaleta; Nasri, Yaya Touré, Fernando, Milner; Aguero, Dzeko.

Pubblicità



Qui United - Il pareggio ottenuto in extremis al termine del big match di settimana scorsa contro il Chelsea (1-1), può rappresentare la vera svolta nella stagione dei Red Devils: 8^ in classifica con 13 punti (-10 dal Chelsea), la squadra di Van Gaal però, dopo aver dimostrato di potersela giocare "alla pari" coi blues, deve riuscire a dare continuità alla bella prestazione appena offerta. Nelle ultime 4 partite lo United ha raccolto 8 punti, e i "fantasmi" di inizio stagione sembrano essersi allontanati definitivamente: finalmente la squadra sta dando risposte positive, lo stesso Van Gaal sembra aver trovato la "formula" giusta per far rendere al meglio i suoi e anche il gioco, di conseguenza, ne sta beneficiando.

Ritorna nell'undici titolare il capitano Wayne Rooney, mentre i vari Falcao, Valencia, Evans e Young restano in dubbio: rimane da scoprire se il tecnico olandese opterà per una formazione super offensiva con Rooney, Van Persie e Falcao (se recupera) contemporaneamente in campo, oppure se prevarrà l'equilibrio tattico.

United (4-3-1-2): De Gea; Rafael, Jones, Rojo, Shaw; Di Maria, Blind, Herrera; Mata; Rooney, Van Persie.

Pronostico e quote - Il bilancio degli ultimi 6 derby di Manchester è nettamente a favore dei citizens (4 vittorie City e 2 vittorie United): la passata stagione il City spazzò via i Red Devils grazie al 4-1 ottenuto nel girone d'andata e al secco 0-3 di Old Trafford; curiosamente, le due vittorie più recenti dello United nel derby sono arrivate proprio all'Etihad, entrambe con il risultato di 2-3.

I bookmakers favoriscono il City (segno 1 a 1,80, X a 3,60 e 2 a 3,80) sia per la differenza di classifica, sia per l'esperienza che i citizens hanno accumulato in questi anni a dispetto di una squadra praticamente "nuova": il fattore-campo potrebbe fare la differenza, così come le numerose assenze (su tutti quella di Silva); il nostro consiglio è di puntare sull'over 3.5 quotato 2,40.

Pubblicità

Leggi tutto