Cresce l'attesa in Inghilterra per il big match della 9^ giornata di Premier League tra Manchester United e Chelsea: nonostante tra le due squadre ci siano ben 10 punti di distacco, l'affascinante sfida in programma all'Old Trafford (ore 17) pare meno scontata di quanto sembri, quindi occhio alle sorprese.



Qui United- Le vittorie contro West Ham ed Everton ottenute prima della sosta avevano fatto pensare un po' a tutti che lo United fosse ufficialmente "guarito" dalla serie di risultati negativi di inizio stagione: la pronta smentita è arrivata al termine del Monday Night con il WBA, difficilissima gara per gli uomini di Van Gaal che, sotto per buona parte del match, hanno trovato il pareggio solo in extremis grazie al sinistro affilato di Blind.

L'unico aspetto positivo per i Red Devils riguarda il carattere e la voglia di non mollare mostrata per tutti i 90 minuti, ma per lottare per le primissime posizioni serviranno comunque contenuti tecnici di più alto livello e soprattutto una maggiore attenzione in fase difensiva: i punti in classifica ora sono 12, e anche se nulla è perduto e i margini di recupero ci sono tutti, un deciso cambio di marcia è necessario.

Van Gaal domenica non potrà contare ancora sullo squalificato Rooney, mentre restano in dubbio le presenze di Herrera e Di Maria: il tecnico olandese a centrocampo potrebbe proporre l'inedito trio Carrick-Blind-Herrera (sempre che quest'ultimo recuperi), mentre in attacco spazio a Januzaj (al posto di Di Maria se l'argentino non dovesse farcela) e alla coppia Falcao-Van Persie.



United (4-3-1.2): De Gea; Rojo, Smalling, Jones, Rafael; Carrick, Blind, Herrera; Januzaj; Falcao, Van Persie.



Qui Chelsea- Reduci dal roboante 6-0 casalingo ai danni del malcapitato Maribor, i blues arrivano all'appuntamento di sabato in uno straordinario momento di forma: primo posto nel girone di Champions e primo posto in campionato, Mourinho non può davvero chiedere di più ai suoi.

Oltretutto il Chelsea sta dimostrando di poter fare a meno di pedine fondamentali come Diego Costa, o quantomeno di saper sopperire con efficienza alle numerose assenze, e il merito di questo non può che essere del manager portoghese: anche per la gara dell'Old Trafford lo Special One non potrà probabilmente contare sul centravanti spagnolo (secondo alcuni tabloid è stato ricoverato in ospedale per un virus intestinale, ma sulle sue condizioni non c'è chiarezza) e non è quindi da escludere l'ipotesi di vedere Drogba al centro dell'attacco dal 1',restano invece in dubbio Remy, Schurrle e Ramires; Azpilicueta, squalificato, lascerà il posto a Filipe Luis, davanti alla difesa confermata la coppia Matic-Fabregas.

I migliori video del giorno



Chelsea (4-2-3-1): Courtois; Ivanovic, Cahill, Terry, Filipe Luis; Matic, Fabregas; Wiallian, Oscar, Hazard; Drogba.

Pronostico e quote- La passata stagione il Chelsea ebbe la meglio sui Red Devils solo al ritorno (3-1 a Stamford Bridge), all'andata infatti il match terminò 0-0: l'ultimo successo del Manchester United risale alla stagione 2012/13 (2-3), mentre per trovare una vittoria ad Old Trafford dobbiamo tornare all'annata 2011/12.

I bookmakers prevedono che sarà una sfida molto equilibrata (segno 1 a 2,90, X a 3,30 e 2 a 2,40-quote SNAI) nonostante il differente momento di forma e nonostante lo United sia una squadra in ricostruzione che in estate ha cambiato molto; il nostro consiglio è di puntare sulla vittoria del Chelsea, in alternativa giochiamo l'over 2.5 (1,80-quota SNAI).