Il Milan di Inzaghi ospita la Fiorentina nel posticipo domenicale dell'8^ giornata di Serie A: rinfrancati dalle due ultime prestazioni contro Chievo e Verona, i rossoneri cercano i 3 punti per continuare a sognare il 3° posto. 

Qui Milan- Il momento ottimo della squadra non può che far sorridere Inzaghi: dopo due pareggi che avevano lasciato l'amaro in bocca (contro Empoli e Cesena) infatti, l'undici rossonero è tornato “sul pezzo” e conquistato 6 punti fondamentali nella corsa al piazzamento Champions: a Verona in particolare si è vista una squadra compatta e determinata, ma soprattutto attenta (a parte negli ultimi 10 minuti) in fase difensiva.

A solo un punto di distanza dalla Samp e a -5 dalla Juventus, i rossoneri sognano quel terzo posto che a inizio stagione sembrava lontanissimo: Inzaghi però sa che bisogna “tenere tutti sulla corda” per ottenere buoni risultati e sottovalutare una partita come quella di domenica sera potrebbe rivelarsi un errore.

Recuperati Diego Lopez e De Jong, il Milan che vedremo domenica sera dovrebbe essere più o meno lo stesso di Verona: gli unici cambi di formazione dovrebbero riguardare appunto De Jong (al posto di Essien) e Menez, che potrebbe sostituire uno spento, e poco prolifico, Torres; il dubbio Diego Lopez-Abbiati resta, anche se il veterano portiere rossonero resta in vantaggio per una maglia da titolare.



Milan (4-3-3): Abbiati; De Sciglio, Rami, Alex, Abate; Muntari, De Jong, Poli; El Shaarawy, Menez, Honda.



Qui Fiorentina-La bella vittoria di Salonicco ha riportato il giusto entusiasmo in tutto l'ambiente viola: la squadra, pur non affrontando un avversario irresistibile, è sembrata quella della primissima gestione-Montella, ovvero spensierata e divertente proprio come piace al suo allenatore; in Europa League il discorso-qualificazione è praticamente archiviato, grazie ai 9 punti in classifica e soprattutto ai 5 di distanza sul Guingamp infatti, la Fiorentina è praticamente certa del passaggio del turno.

In campionato la situazione è diversa, come dimostrato dalla sconfitta di domenica con la Lazio, e 9 punti per una squadra dal buon livello tecnico come la Fiorentina sono decisamente pochi: le assenze di Gomez e Rossi pesano, è evidente, ma alcune prestazioni al di sotto delle preprie possibilità in campo nazionale non sono certo attribuibili alla sola sfortuna.

Domenica sera Montella potrebbe rivoluzionare ancora una volta l'undici titolare: probabile un avvicendamento Pasqual-Alonso, mentre a centrocampo non è da escludere la presenza di Kurtic e Aquilani dal 1'.



Fiorentina (4-4-2): Neto; Pasqual, Gonzalo Rodriguez, Savic, Tomovic; Kurtic, Pizarro, Aquilani, Vargas; Babacar, Cuadrado.



Pronostico e quote- L'anno scorso una vittoria a testa: all'andata (2/11/'13) i viola si imposero a San Siro per 2-0, al ritorno (26/3/'14) i rossoneri grazie al medesimo risultato sbancarono il Franchi; curiosamente nelle ultime 3 stagioni la Fiorentina ha sempre fatto bottino pieno, chissà se Inzaghi riuscirà ad invertire la tendenza.

I bookmakers vedono un Milan assoluto favorito (segno 1 a 2,10, X a 3,25 e 2 a 3,60): come vediamo però, un risultato positivo della Fiorentina non è così impossibile da immaginare (X2 a 1,76), segno che non c'è ancora completa fiducia nella continuità di risultati della squadra di Pippo Inzaghi; il nostro consiglio però è di puntare sulla vittoria del Milan, in alternativa giochiamo l'over 2.5 a 2,00.

I migliori video del giorno