Il Cagliari dimentica di scendere in campo con la 'testa' in questo primo posticipo della quattordicesima giornata del campionato di serie A: finisce 2-0 per il Chievo, grazie ad un tremendo uno-due che, nei primi dieci minuti iniziali, stronca la formazione sarda, visibilmente stordita dalla partenza degli avversari.

Dopo quattro minuti i clivensi sono già in vantaggio, sfruttando un pasticcio difensivo della retroguardia del Cagliari che mette nelle condizioni Meggiorini di effettuare una splendida rovesciata che il portiere sardo, Cragno, può soltanto veder terminare in fondo alla rete. La formazione allenata da Zeman accusa il colpo e subisce il raddoppio, dopo cinque minuti, ad opera di Paloschi.

Il Cagliari proprio non c'è con la testa perchè concede altre occasioni agli avversari per poter aumentare il bottino. Per tutto il primo tempo, i padroni di casa provano a scuotersi ma non riescono a creare occasioni di rilievo.



Nella ripresa, Zeman cambia tutto: dentro Avelar, Donsah e Longo, fuori Pisano, Crisetig e Cossu, segno che qualcosa nell'undici iniziale non ha funzionato. La partita diventa nervosa con i sardi che cadono nella trappola di innervosirsi, rendendo ancora più problematico il tentativo di rimonta. Ibarbo e Longo hanno la possibilità di accorciare le distanze ma sprecano malamente. Ora per il Cagliari di Zeman è buio pesto: la trasferta di domenica prossima al 'Tardini' di Parma diventerà una partita fondamentale, prima dell'impegno casalingo contro la Juventus, il prossimo 18 dicembre.

I migliori video del giorno

Per il Chievo, quinto risultato utile consecutivo: nel prossimo turno al 'Bentegodi' arriverà l'Inter e sarà un importante banco di prova per la formazione allenata da Rolando Maran.

Nell'altro posticipo della quattordicesima giornata della serie A, è arrivata un'altra vittoria esterna, quella della Sampdoria che ha battuto il Verona per 3-1.

Cagliari - Chievo 0-2, Fantacalcio serie A, ecco i voti ufficiali Gazzetta dello Sport

Cagliari (modulo 4-3-3): Cragno voto 5,5; Pisano voto 4,5 (dal 1' del secondo tempo Avelar voto 5), Benedetti voto 5 e ammonizione, Rossettini voto 5, Balzano voto 5,5; Crisetig voto 5 (dal 1' del secondo tempo Donsah voto 5,5), Conti voto 5 e ammonizione, Ekdal voto 5 e ammonizione; Farias voto 5 e ammonizione, Ibarbo voto 6,5 e ammonizione, Cossu voto 5 e ammonizione (dal 1' secondo tempo Longo voto 5). Allenatore: Zdenek Zeman

Migliore in campo per il Cagliari: Ibarbo



Chievo (modulo 4-4-2): Bizzarri voto 6; Frey voto 6,5 e ammonizione, Cesar voto 6,5, Gamberini voto 6, Zukanovic voto 6 e ammonizione; Izco voto 7 e ammonizione, Radovanovic voto 6,5, Hetemaj voto 5,5, Birsa voto 7,5 (dal 24' secondo tempo Schelotto voto 6); Meggiorini voto 6,5 (dal 34' secondo tempo Pellissier senza voto), Paloschi voto 6,5 (dal 43' secondo tempo Maxi Lopez senza voto). 

Allenatore: Rolando Maran

Migliore in campo per il Chievo: Birsa



Arbitro: Mariani

Marcatori: al 4' del primo tempo Meggiorini e al 9' Paloschi

Ammoniti: Benedetti, Cossu, Conti, Ekdal, Farias e Ibarbo nel Cagliari, Zukanovic, Frey e Izco nel Chievo