L'Atletico Madrid vuole riprendere la carreggiata vincente lasciata ormai due anni fa, quando i madrileni raggiunsero la finale di Champions League, persa ai supplementari contro i rivali del Real, e vinsero per la loro decima volta il campionato spagnolo di massima categoria.

Un illustre addio

Quello di Arda Turan, giocatore che dal 2011 militava nella squadra della capitale. Il giocatore turco, pochi giorni fa ha accettato la proposta quinquennale offertagli dal Barcellona ed oggi è a tutti gli effetti un giocatore del Barça.

Pubblicità
Pubblicità

Il forte centrocampista classe 1987 era stato uno dei protagonisti con la maglia dell'Atletico ed i tifosi madrileni non gli hanno perdonato questo trasferimento inatteso.

La Dirigenza madrilena però non vuole deludere

E pochi giorni fa infatti c'è stato l'annuncio del presidente dei "Colchoneros", Cerezo, secondo cui gli scout della squadra sarebbero al lavoro per trovare nuovi talenti da portare nella capitale spagnola. Alcuni di questi giù sono approdati a Madrid, sponda Atletico naturalmente.

Il primo acquisto di spessore è stato il bomber Jackson Martinez, atleta colombiano a lungo seguito dal Milan, chiamato a sostituire e non far rimpiangere ai tifosi l'attaccante croato Mandzukic, trasferitosi alla Juventus. Alle spalle dell'attaccante colombiano agirà Luciano Vietto, seconda punta argentina che proviene dal Villareal. 21 anni, Vietto la scorsa stagione, la prima in Europa, con la maglia del "sottomarino giallo" ha collezionato 12 goal in 32 presenze, mettendo a segno anche tanti assist.

Pubblicità

Un altra ciliegina per Simeone

Fresco di ufficialità l'approdo di un altro talento per l'Atletico. La società madrilena ha infatti annunciato poche ore fa, di aver acquistato dal Monaco, l'esterno offensivo belga di 21 anni Yannick Ferreira-Carrasco. Giocatore che può giocare su entrambe le fasce, fa della velocità e della tecnica le sue armi migliori, mostrando anche una discreta abilità nei calci piazzati

La tradizione madrilena può continuare 

O almeno si spera sia così.

Sono anni ormai che Diego Simeone riesce a trasformare giocatori normali in attaccanti capace di segnare 30 goal a stagione, instillandogli foga e cattiveria agonistica. Staremo a vedere se anche questa volta "El Cholo" sarà in grado di riuscire nella "Metamorfosi", anche con questi calciatori. 

Leggi tutto