Una seconda vita calcistica è quella che vorrà vivere Giampaolo Pazzini nella bella Verona, sognando il riscatto a suon di gol in coppia con il bomber amico, Luca Toni. In una intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, l'attaccante toscano si è detto contagiato dall'entusiasmo dei tifosi gialloblu, che si attendono molto da lui. "Sento la fiducia di tutti, e questa per me è una situazione ideale".

L'ex bomber di Milan e Fiorentina proviene da due stagioni tormentate dalla sfortuna e soprattutto dai guai fisici che ne hanno condizionato fortemente il rendimento. Al Milan non ha trovato molto spazio dopo aver recuperato dai problemi al ginocchio. "Ho avuto discussioni accese con Inzaghi, anche se per me è un argomento chiuso". Poi ha parlato del rapporto con Luca Toni, insieme al quale condividerà le responsabilità in zona gol.

"Il mio obiettivo è segnare 10-15 reti, Luca è stato mio testimone di nozze, giocheremo insieme portando esperienza ed entusiasmo". Pazzini non nasconde il suo grande obiettivo stagionale, che potrebbe portarlo ad un ritorno insperato nella nazionale di Antonio Conte, proiettata verso gli europei di Francia. "Se troverò continuità segnerò parecchi gol e magari questo mi consentirà di conquistarmi un posto negli europei".

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Calciomercato

Bigon punta tutto su Alberto Aquilani

E di certo un posto in nazionale vorrà riconquistarlo anche Alberto Aquilani pronto a rilanciarsi verso una nuova sfida, dopo che la Fiorentina ha deciso di non rinnovare il contratto scaduto. Il club di Setti ci sta pensando seriamente, e avrebbe già formulato una proposta allettante che prevede un contratto biennale con opzione per il terzo anno. Il giocatore nelle ultime ore è stato accostato alla Roma, dove Aquilani verrebbe però relegato ad un ruolo di alternativa ai pezzi da novanta del centrocampo giallorosso. Mentre a Verona potrebbe ritrovare quella continuità di impiego che potrebbe consentirgli di tornare a rappresentare una buona carta per il centrocampo azzurro. Il giocatore ci sta pensando seriamente, e in settimana darà una risposta al direttore sportivo, Bigon.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto