Torna la Nazionale di mister Conte per una gara sulla carta dall'esito scontato: si tratta di Italia-Malta, che si gioca a Firenze giovedì 3/9/2015 e che dovrebbe portare altri tre punti agli Azzurri, con calcio d'avvio fissato alle 20:45. In tribuna è annunciata la presenza del Premier Matteo Renzi, grande appassionato di calcio.

Torna di moda l'attaccante di peso anche in azzurro: a Graziano Pellè toccherà sostenere l'attacco italiano che dovrà superare il muro maltese.

Dall'America l'ex Juve Andrea Pirlo guiderà il gioco con la ben nota maestria. Sarà valutata anche una possibile convivenza con Verratti, astro nascente del nostro centrocampo che a Parigi sembra aver trovato la sua definitiva consacrazione.

Malta, come si è visto all'andata, è una realtà calcistica in forte evoluzione. Pietro Ghedin, il CT italiano alla guida degli isolani, ha svolto un ottimo lavoro insegnando calcio difensivo a uomini non particolarmente dotati dal punto di vista tecnico, che devono quindi lavorare molto su applicazione tattica e concentrazione.

L'Italia del nuovo corso di Conte, è bene ricordarlo, non proviene da un buon periodo, visto che è reduce da tre pari, uno coi bulgari e due coi croati. Anche la battuta d'arresto coi portoghesi in gara amichevole è stata maldigerita. Probabilmente ricorderete quanto accaduto in Malta-Italia. Abbiamo vinto di misura con rete siglata da Pellè, palesando non pochi problemi per conquistare la vittoria valevole per le qualificazioni a Euro 2016.

Malta seppe difendere con grande concentrazione rendendo prevedibile la nostra azione. Stavolta intorno a Pellè, boa offensiva, "gireranno" il sampdoriano Eder, fresco autore di una bella doppietta a Napoli, e probabilmente il laziale Candreva, altro elemento emergente di questa fase di ricostruzione della nostra squadra. Il modulo scelto dal CT dovrebbe essere quindi il 4-3-3. Malta dovrà privarsi di un elemento importante e cioè Caruana.

L'uomo nuovo tra gli isolani si chiama Effiong, pedina di origini nigeriane, fresco autore di un gol alla Lituania. Di lui si dice un gran bene e in questa partita in programma il 3/9/2015 ne sapremo di più.

Formazioni ipotetiche di Italia-Malta

Italia: Buffon; Darmian, Bonucci, Chiellini, Pasqual; Verratti, Pirlo, Bertolacci; Candreva (Gabbiadini), Pellé, Eder. Allenatore: Conte

Malta (5-3-2): Hogg; Zerafa, Borg, A.

Agius, Z. Muscat, Failla; Briffa, R. Muscat, P. Fenech; Schembri, Effiong. CT: Ghedin

Il nostro pronostico è 3-0 per l'undici di Conte ma riteniamo che avremo non pochi problemi per sbloccare il risultato nel corso della prima frazione di gioco. Ricordiamo che Balotelli non è stato convocato ma a ben guardare il suo ritorno al Milan potrebbe riportarlo in orbita azzurra, se il suo enorme talento non sarà disperso.

Italia-Malta del 3 settembre 2015 si gioca con inizio alle 20:45.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto