La volontà di entrare nel Genoa. Una trattativa, però, che sembra non sbocciare e accordi che sembrano ancora molto lontani nel tempo. Enrico Preziosi, alle prese con i problemi legati alla vicenda Infront,sembra aver visto interrompersi i rapporti con l'imprenditore Giovanni Calabrò, secondo la stampa locale uno dei maggiori candidati ad entrare nel club più antico di Italia. Quindi fase di stallo di un'operazione comunque complessa che non sembra convincere pienamente entrambe le parti.

Contatti frequentima nessun'offerta concreta

Il numero uno dei grifoni ha ribadito a più riprese di non aver mai ricevuto offerte concrete per l'acquisto del pacchetto di maggioranza del Genoa, né di aver potuto esaminare proposte reali per entrare in società.

Inoltre, pare che Calabrò non abbia gradito l'andirivieni di notizie e le conseguenti polemiche accostate al suo nome. Di sicuro, il noto imprenditore, è atteso nella giornata odiernaa Genova al teatro Carlo Felice per l'inaugurazione della stagione lirica, ospite del governatore della Liguria, Giovanni Toti: "Preziosi e Calabrò hanno parlato - ha ammesso ilpolitico- però non vedo quest'ultimo da circa venti giorni e non so dire sinceramente se ci sono stati sviluppi. Questa sera lo incontrerò, sia lui che sua moglie saranno tra i miei ospiti per l'inaugurazione del Carlo Felice. Al momento posso solo cercare di fare dei ragionamenti. Mi chiedo perchè un imprenditore del suo calibrio decida di entrare nel mondo del pallone, un mondo dove si spende tanto e a fondo perduto.

Non penso lo faccia per farsi conoscere perchè non ne ha bisogno. I suoi affari tra l'altro si concentrano fuori dall'Italia, a Mosca e a Londra".

E ipotizza: "Penso che Calabrò possa essere interessato all'aspetto commerciale dell'affare. Il pacchetto Genoa-Giochi Preziosi potrebbe rivelarsi molto interessante per lui. Da presidente di questa regione sarei più che felice se arrivasse al Genoa.

Così come lo sarei nel caso in cui Volpi prendesse la Sampdoria. Sarebbe fantastico avere alla guida delle nostre due squadre, due imprenditori di questo livello".