Milan che vince non si cambia, ma serve comunque qualcuno in grado di servire palloni all'attacco rossonero. E Sinisa Mihajlovic, nonostante abbia collaudato positivamente il 4-3-3, potrebbe optare per un nuovo cambio di modulo. Ovviamente nel caso dovesse arrivare Franco Vazquez, obiettivo della dirigenza rossonera nella prossima sessione di mercato. Ma il Palermo lascerà partire uno dei suoi gioielli? Zamparini cercherà di monetizzare al massimo la cessione: dipenderà da Adriano Galliani e dalla base di investimento decisa.

Calciomercato Milan, quanto costa Vazquez?

Come già detto,Franco Vazquez è uno degli obiettivi concreti del Milan per la prossima sessione di mercato.Il contratto del calciatore argentino scade nel 2019 e il suo cartellino è valutato intorno ai 20 milioni di euro. Un investimento importante, delicato da compiere. Anche perché la dirigenza rossonera è già sotto accusa dopo i 100 milioni di euro spesi in estate. Il calciatore conosce già il nostro campionato e darebbe la giusta assistenza a Carlos Bacca e Luiz Adriano. Ed un' eventuale cessione di Jeremy Menez potrebbe aprire ulteriormente le porte all'arrivo del giocatore sudamericano.

I numeri diFranco Vazquez

Nel massimo campionato italiano, Vazquez ha collezionato 62 presenze, mettendo a segno ben undici reti.

Per non parlare degli assist: El Mudo ha servito ben quattordici palloni. Quantità e qualità che potrebbero dare una marcia in più all'attacco rossonero. Anche perché un eventuale arrivo di Vazquez potrebbe dare una valida alternativa al tecnico serbo: con il centrocampo in emergenza, il 4-3-3 rischia di perdere il tasso tecnico.

In caso di necessità, si potrebbe passare ad un 4-3-1-2, o si potrebbe optare per il 4-2-3-1. Con il ritrovato Cerci e la definitiva consacrazione di Giacomo Bonaventura, Mihajlovic potrebbe trovare valide soluzioni. Ma per il momento bisogna pensare a mantenere la striscia positiva: sabato a San Siro arriva l'Atalanta e il Milan deve conquistare assolutamente i tre punti, per invertire totalmente l'inerzia a proprio favore.