Un inverno rovente sul fronte calciomercato: l'ossimoro e' d'obbligo per esprimere i possibili stravolgimenti che potrebbero riguardare molti top club, ma non parliamo di acquisti o cessioni di giocatori, bensì degli spostamenti possibili di allenatori/manager. Il primo stravolgimento è arrivato ieri 17/12/15, con la rescissione consensuale di Jose Mourinho con il suo Chelsea, una notizia che era nell'aria vista la brutta partenza in campionato dei blues, ma che ovviamente ha suscitato clamore mediatico, con sit- in organizzati dai tifosi del Chelsea per protestare contro la loro dirigenza.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Inter

Significativa l'immagine dello "Special One", che all'uscita dagli uffici di Stamford Bridge, si è coperto il viso, forse per nascondere l'amarezza di una stagione sotto le aspettative.

Ancelotti a Monaco, Guardiola a Manchester sponda City?

Dicevamo degli stravolgimenti, che potrebbero riguardare i top club. Al Chelsea dovrebbe arrivare come traghettatore Hiddink, ancora da definire il tecnico per il prossimo anno. Clamorosa la notizia che arriva da Monaco di Baviera, dove dovrebbe essere ufficializzato Ancelotti per giugno 2016 mentre Guardiola la prossima estate dovrebbe finire a Manchester sponda City. Barcolla anche la panchina dello United; Van Gaal è tuttora a rischio, sicuramente la società di Manchester si presenterà ai nastri di partenza della prossima stagione con un nuovo allenatore. Si parla di Conte o Rodgers ma è possibile il clamoroso approdo di Mourinho, da sempre stimato da Ferguson, storico ma oramai ex manager dello United.

Possibili stravolgimenti anche in Italia

Anche in Serie A potrebbero esserci dei cambiamenti importanti su panchine di vertice, e protagoniste sono in assoluto le società romane, dove la Roma probabilmente dopo la partita di domenica contro il Genoa cambierà l'allenatore Garcia: i nomi che si sono fatti sono quelli di Lippi, Conte, Mazzarri e Spalletti, con possibile sorpresa Bielsa.

I migliori video del giorno

Anche la Lazio non naviga in buone acque, sopratutto il rapporto fra dirigenza e l'allenatore Pioli sembra scricchiolare: Lippi o Ferrara i possibili allenatori che sostituiranno l'allenatore emiliano.