Il Calciomercato dell'Inter si prepara ad entrare nel vivo, supportato con vigore dai positivi risultati che la squadra sta ottenendo in campionato: riagganciata la vetta ad Empoli, i nerazzurri sono già concentrati in ottica Sassuolo, con il mercato sullo sfondo pronto a decollare. Prima le cessioni, poi il via agli acquisti per rinforzare ulteriormente una rosa già competitiva.

Calciomercato Inter, dalle cessioni i ricavi per finanziare il colpo in entrata

Il diktat in casa Inter è sempre lo stesso, vendere per comprare, e sembra che qualcosa di importante stia iniziando a muoversi.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie A

Dopo il no di Ranocchia al Norwich, intenzionato ad acquistare il centrale a titolo definitivo, nelle ultime ore si sono diffusi rumors inglesi su un forte pressing del Liverpool di Klopp, pronto a mettere sul piatto 9 milioni di euro.

La palla passa al numero 23, che preferirebbe rimanere in Italia (Bologna e Torino interessati) ma è disposto a valutare seriamente l'offerta dei Reds.

Altri contanti potrebbero presto finire nelle casse nerazzurre: il Genoa riscatterà Laxalt per 2,5 milioni, a cui vanno aggiunti i 10,5 milioni del Sunderland per Alvarez (attesa entro fine mese la decisione della FIFA), più gli ulteriori 5/6 milioni provenienti dalla possibile cessione di Santon in Premier League, dove l'ex Newcastle ha numerosi estimatori. Totale: quasi 30 milioni, un tesoretto niente male che consentirebbe alla società di Thohir di non aggravare il bilancio e di piazzare dei colpi in entrata, sbloccando in primis l'affare Calleri col Boca.

Tra rinnovi e acquisti, i nomi e le strategie per rinforzare l'Inter

Oltre a Calleri, che non può comunque essere tesserato questa stagione a causa dello status di extracomunitario, nel mirino di Ausilio ci sono altri giocatori.

I migliori video del giorno

Il primo nome sulla lista è Armando Izzo, che andrebbe a rimpiazzare il partente Ranocchia come alternativa difensiva alla coppia titolare Miranda-Murillo; per quanto riguarda l'attacco, invece, sono tre i top player candidati a vestirsi di neroblu: oltre al solito Lavezzi, per il quale si farà un tentativo a metà mese, quando il suo procuratore sarà in Italia, guadagna posizioni Eder, che nel post partita del derby Genoa-Sampdoria non ha chiuso la porta ad un suo trasferimento. Più difficile arrivare a Manolo Gabbiadini, scontento delle troppe panchine a Napoli ma valutato 25 milioni di euro da De Laurentis.

Capitolo rinnovi: dopo il prolungamento fino al 2019 di Handanovic, sono in arrivo le firme di Palacio e Nagatomo, che estenderanno il loro contratto rispettivamente fino al 2017 e al 2018.