L'aria è frizzantina come spesso capita da queste parti. Il mare è lontano da Serino, siamo ai piedi del Terminio, ma in compenso si respira aria buona. Niente smog ma una leggera pioggerellina, niente distrazioni. L'ideale per una squadra, la Salernitana, che ha bisogno di ritrovarsi, di ritrovare identità in vista di un girone di ritorno in cui ci vorrà ben altro spirito per centrare la salvezza. La società ha deciso di spedire la sturmtruppen di Torrente fino alla verde Irpinia, ad un tiro di schioppo dai rivali biancoverdi.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie B

Quasi un segno di sfida che da quelle parti ha fatto storcere il muso a qualcuno. I tifosi biancoverdi attendono il derby come il digiuno un tozzo di pane.

Curiosità e sfottò dei tifosi irpini: "Ko per colpa di Tesser"

C'è quel 3 a 1 dell'andata che in molti non hanno digerito.

"Colpa di Tesser, afferma un tifoso davanti al Roxy Bar - uno dei ritrovi dei tifosi irpini di Serino". Alla pizzeria Rustikus sono sicuri: "Vinceremo noi". Qualcun altro, davanti alla paninoteca Mc Food, ci va più cauti: "Se non ci fosse stata la sosta di sicuro. Ora c'è qualche incognita in più". In tanti sanno che la Salernitana è all'Hotel Serino e non mancano battutine e sfottò ma i timori sono altri. I Carabinieri di Serino sono già in allerta e faranno il possibile affinché il romitaggio dei granata si svolga nella massima tranquillità.

Rivoluzione granata: il vero colpo sarebbe il centro sportivo

Campanilismo a parte, la Salernitana si è ritrovata in Irpinia anche per sopraggiunte problematiche di ordine logistico (non era disponibile il Park Hotel di Roma) e, probabilmente, per il diniego di altre strutture della provincia.

I migliori video del giorno

Del resto un centro di allenamenti di proprietà del club resta un miraggio: il centro sportivo, più di un attaccante, farebbe compiere il salto di qualità ad una società che ha progetti ambiziosi ed eviterebbe alla Salernitana di chiedere ospitalità a destra e manca. Soprattutto sarebbe l'ideale per poter sviluppare un discorso serio e concreto per il settore giovanile. Discorsi che si rincorrono da decenni, ma la lungimiranza da queste parti, al di là delle gestioni societarie, è una parola sconosciuta. Nell'attesa la società sta lavorando per consegnare a Torrente, che si gioca tutto nel derby del Partenio-Lombardi, i rinforzi necessari per centrare la salvezza. Si parla con insistenza dell'ingaggio del terzino destro Luca Ceccarelli dal Bologna (l'operazione è annunciata in dirittura d'arrivo). Non mancano lo scetticismo tra i tifosi granata che si attendono ben altro dal mercato. Nelle ultime ore - riecco il tema del derby - è rimbalzata anche la voce di un possibile approdo in granata dell'avellinese Zito. Chissà magari il contestato Fabiani anche per questo il ritiro di Serino. Per ora sono certi i "tagli" di Pollace, Sciaudone, Perrulli e Troianiello ma la lista è destinata ad allungarsi.