Si è conclusa la26' giornata del girone C di lega pro. Deludente pareggio per il Cosenza, mentre sono arrivate vittorie per Benevento e Lecce. Il Foggia perde a Messina, mentre la Casertana perde nettamente con il Benevento. Nella zona salvezza i giochi sono ancora aperti e sono tante le squadre in lotta per non retrocedere.

Tutto quello che è successo nelle nove gare del girone C

La26' giornatasi è aperta con le quattro gare delle 15 del sabato. IlLecceha vinto a Monopoliper 0 a 1, grazie alle rete di Alcibiade; i salentini hanno ampiamente meritato la vittoria. IlCosenzaha pareggiato 0 a 0 in casa con la Paganese; i silani hanno sbagliato un rigore con Cavallaro, ma i campani non hanno rubato nulla e hanno tenuto bene il campo non soffrendo quasi mai le offensive dei calabresi.

Il Melfi ha pareggiato 1 a 1 in casa con il Martina Franca; un pareggio che non serve a nessuna delle due squadre. I goal sono giunti con Masini del Melfi e con Kuseta del Martina Franca (quest'utimo è arrivato nel secondo tempo in pieno recupero). Al "Mazzella" l'Ischia ha pareggiato 0 a 0 con la Fidelis Andria; i pugliesi hanno centrato un punto importante in chiave salvezza, mentre i campani hanno sprecato l'opportunità di avvicinarsi al Melfi (da segnalare un rigore sbagliato dai pugliesi, che ha portato all'espulsione del gialloblù Bollino). Il Catania ha pareggiato 1 a 1 con la Juve Stabia; il goal dei rossoazzurri è stato segnato da Bombagi, mentre quello delle vespe da Diop. IlBeneventoha travolto la Casertana per 6 a 0, in una gara interamente dominata dalla strega.

Le reti sono state segnate da Marotta (tripletta), Cisse e Angiulli (doppietta). Il Matera ha battuto 3 a 0 il Catanzaro, grazie alle reti di Di Lorenzo, Tomi e Albadoro. IlMessinaha vinto al "Franco Scoglio" per 3 a 2 con il Foggia. I giallorossi hanno vinto meritatamente, mentre i satanelli abbandonano quasi del tutto le speranze di promozione diretta.

I goal dei messinesi sono giunti con Ionut, Martinelli e Fornito, mentre quelli dei rossoneri con Iemmello e Arcidiacono. La giornata si chiuderà domani alle 14 con la sfida Akragas- Lupa Castelli Romani.

Classifica aggiornata e prossimo turno

Laclassifica aggiornatadopo 26 giornate vede al comando ilBeneventocon 50 punti. Dal secondo al sesto posto si trovano Lecce (49), Casertana (46), Cosenza (45), Foggia (44), Matera (41).

Le posizioni che vanno dal settimo al tredicesimo posto sono occupate da Messina (37), Paganese e Fidelis Andria (34), Juve Stabia e Akragas (31), Monopoli (28), Catanzaro (27). Dal quattordicesimo al diciottesimo posto si trovano Catania (26), Melfi (24), Ischia (21), Martina Franca (20), Lupa Castelli Romani (8).Nel prossimo turnosi giocheranno le seguenti partite: Akragas- Catania, Fidelis Andria- Monopoli, Foggia- Ischia, Juve Stabia- Matera, Lecce- Catanzaro, Lupa Castelli Romani- Cosenza, Martina Franca- Casertana, Messina- Melfi e Paganese- Benevento.

Segui la pagina Serie C
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!