Il Bari coglie un meritato pareggioallo stadio Rigamonti contro il Brescia nel settimo turno del campionato di B : i biancorossi possono cosìmettersi alle spallela batosta in casa con il Benevento che aveva messo in allarme l’intero ambiente barese, conquistando un punto che fa morale. Il vantaggio bresciano ottenuto daCaraccioloal 52' è stato un fulmine a ciel sereno per i biancorossi, quasi mai in difficoltà per tutti i primi '45. I galletti hanno avuto il merito di non lasciarsi affossare, non si sono disuniti ed hanno pareggiato al 61' con Brienza.

Certo il pareggio finalesta forse stretto al Bari, che avrebbe meritato di più per le tante occasioni sprecate soprattutto nel primo tempo. L'attaccante De Luca è andato vicinissimo al gol del vantaggio, lo stesso Brienza ha sfiorato in un'altra occasione la rete, senza dimenticare il palo colto da Fedele. Hanno giocato quasi tutti bene i baresi, con due estremi in positivo ed in negativo: da una parte il già citato Brienza, una gara da 7.5 la sua, dall'altra Ichazo che merita un 4, perché autore di un’uscita a farfalle davvero sconclusionata sul goal subito da Caracciolo.

A parte il portiere, i biancorossi hanno riscattatoin gran parte la sconfitta col Benevento, vedasiMartinho, riproposto sulla fascia destra, che ha giocato bene fin quando è rimasto in campo, crossando per le punte e aiutando nelle chiusure l’esterno basso Sabelli. La fascia sinistra barese ha funzionato di meno, Fedato ha giocato da 6 facendo il compitino, mentre alle sue spalle Cassaniha spinto in alcune circostanze, preferendo non scoprire una difesa già orfana dei titolari Di Cesare e Moras. Tuttavia TonuccieCapradossi non li hanno fatti rimpiangereal centro della difesa barese.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Serie B

Una partita dominata dai baresi, con Brienza in cattedra

Soprattutto nella prima frazione lacoppia formata da Brienza e De Lucaha dato maggior imprevedibilità all’attacco barese, orfano del bomber Manierofermo per infortunio,e soprattutto nessun punto fermo alla lenta difesa lombarda. Quello che è mancato è stata la fase conclusiva, la cattiveria in area per buttare il pallone in fondo al sacco nonostante le tante occasioni create. Brienza è un lusso per la B(come lo era lo scorso anno Rosina nel Bari), e nonostante vada per i 37 anni e non abbia più la freschezza dei giorni migliori ha ancora una resistenza notevole.

Nel secondo tempo il fantasista barese con un fendente da fuori area ha permesso alla sua squadra di cogliere il pareggio, continuando a dare il suo contributo per tutti i 90'. Certamente Brienza verrà riproposto già domenica prossima, magari in un tridente con Maniero e De Luca, in casa contro l’Entella dell’ex Caputo, intenzionato a prendersi una rivincita verso la piazza barese che non l’ha mai amato del tutto.

La prestazione pessima di Ichazo è costata la vittoria

Il portiere Ichazo, a parte la “papera” sul goal subito, ha commesso durante la gara un paio di errori di presa su tiri non straordinari, non dando mai sicurezza alla difesa barese, rifacendosi solo per una bella respinta su tiro di Caracciolo.L'altro portiereMicai, che aveva complessivamente giocato a discreti livelli nelle prime 4 partite da titolare, è stato messo in panchina sia per discutibili scelte di Stellone di utilizzare il turn over a partire dal match con la Ternana, sia per problemi di rinnovocontrattualecon il Bari, tuttavia le 5 reti subite da Ichazo sono forse un segnale di bocciatura per l' argentino, ma i problemi tra Micai ed il Bari mettono in discussione gli scenari futuri.

I due portieri si giocheranno durante gli allenamenti il posto in squadra, sarà Stellone a dover decidere a chi dare fiducia tra i due.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto