Nello scorso turno di campionato il Torino è stato asfaltato 5-0 dal Napoli davanti al proprio pubblico (sotto i gol di Mertens, doppietta di Callejon, Insigne e Zielinski), occupando così la nona posizione in classifica. Inutile dire che il tecnico Sinisa Mihajlovic è infuriato dalle ultime prestazioni, ma la tifoseria non ha mancato di far sentire il proprio supporto ai giocatori anche dopo una brutta debacle.

C'è molto rammarico per alcuni punti persi a causa di grossolani errori o per mancanza della giusta concentrazione: questa squadra al netto di certe situazioni avrebbe potuto rimanere in corsa per sperare nella qualificazione alla prossima Europa League. Ormai queste ultime due partite hanno ben poco da dire al percorso stagionale, per questo motivo la dirigenza granata sta già lavorando per allestire un organico ancora più di qualità al tecnico Mihajlovic (lodato dal presidente per l'operato svolto in questi mesi e confermatissimo per la stagione 2017\2018).

Cairo parla di Belotti

Il patron Urbano Cairo è stato intervistato negli scorsi giorni a margine della premiazione de 'Il Bello del Calcio' (come riporta il magazine sportivo 'calciomercato.com') dove ha parlato della situazione della squadra e delle future mosse di mercato. Il numero uno del Toro ha dichiarato che non si aspettava una prestazione dai suoi come quella contro il Napoli, specialmente dopo la bella prova contro il derby (in cui Higuain ha pareggiato i conti solo al 92').

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Torino Calcio

Il presidente ha inoltre rassicurato la tifoseria, affermando che la rosa sarà rinforzata con elementi di qualità e dal sicuro futuro. Non poteva mancare una domanda su Andrea Belotti: Cairo ha ancora un volta espresso l'incedibilità del calciatore bergamasco e che la clausola rescissoria di 100 milioni di euro (che ha fatto mettere nel suo contratto pochi mesi fa e valida solo per quanto riguarda l'estero) è un espediente per allontanare le sirene che lo vorrebbero nei top club (con Manchester United e Chelsea in pole).

Il 'Gallo' ha un contratto che lo lega al Toro fino al 2021 e il presidente ha ammesso di non aspettare offerte per il suo gioiello, forte anche della volontà dell'ex centravanti del Palermo che non avrebbe problemi a restare in Piemonte un altro anno, preparandosi così al meglio ai Mondiali di Russia 2018 (diventando così il 9 titolare dell'attacco azzurro di Ventura).

Obiettivo Europa League per la prossima stagione?

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto