Andrea Pirlo ed un futuro tutto da scrivere, il calciatore dei New York City FC, con un passato trionfale al Milan ed alla Juventus, a dicembre terminerà il suo ultimo contratto probabilmente da calciatore per appendere gli scarpini al chiodo e tornare in Italia. In che vesti? Ancora non è dato saperlo, ma la compagna del calciatore, dopo aver dato alla luce i suoi primi due figlie (terza volta invece per Andrea Pirlo) ha scritto sul proprio blog personale un post in cui ha confermato il ritorno in Italia della coppia, con ovviamente i due nuovi gemelli, Leonardo e Tommaso.

La conferma dalla nuova compagna di Andrea Pirlo

Chi ha lanciato la suggestione? Lo stesso Andrea Pirlo, in una intervista alla Repubblica di qualche giorno fa, e lo ha confermato la compagna del calciatore, in un post sul proprio blog, in cui ha parlato dell'evento più bello della sua vita, ovvero la nascita dei suoi primi due figli. Ecco qui il suo racconto: "E' arrivata l’estate e ho partorito non facendomi mancare neanche la classica scena da sex and the city nella quale si rompono le acque e tu corri in ospedale nel bel mezzo della notte. Dimenticavo… sono 2 gemelli e li ho chiamati Leonardo e Tommaso. Domani compiono un mese." Infine la conferma, la coppia tornerà in Italia: "A Dicembre torneremo nella nostra Bella Italia … penso di dover molto a New York, è stata l’esperienza più bella della mia vita"

Che ruolo avrà Andrea Pirlo in Italia?

Il giocatore ha parlato a Repubblica del suo futuro, riferendo di voler restare nel mondo del calcio, ma in vesti diverse: due strade sembrano esserci davanti al ragazzo.

La prima lo porta a diventare un dirigente, mentre la seconda un allenatore. Ancora Pirlo non avrebbe ricevuto alcuna offerta, ma un giocatore del suo carisma e con la sua visione di gioco potrebbe avere un futuro davvero molto luminoso nel creare il gioco di una squadra nelle vesti di allenatore, oppure cercare talenti in giro per l'Europa.

Andrea Pirlo dopo aver vinto la coppa del mondo nel 2006 ed esser stato vice campione d'Europa nel 2012, è stato protagonista di grandi stagioni a Milano, dove è restato fino al 2011, ed a Torino, sponda Juventus, dove ha giocato dal 2011 al 2015 prima di dire addio alla Vecchia Signora per andare a giocare in America, in un campionato dal livello più basso e dai ritmi più blandi che gli avrebbero permesso di prolungare la sua carriera.

Il New York City lo ha accolto a braccia aperte ma dopo aver vestito la maglia del club dal 2015, a dicembre appenderà definitivamente gli scarpini al chiodo per dedicarsi ad altro.