I rinforzi nel reparto offensivo sono al momento la priorità per la società rossonera, i nomi dei probabili acquisti sono tanti ma poche sono le operazioni fattibili. Andrea Belotti era il sogno della dirigenza milanista e dei tifosi, le richieste del Presidente del Torino Urbano Cairo sono però eccessive, inoltre Diego Costa vorrebbe ritornare all'Atletico Madrid e Zlatan Ibrahimovic secondo Mirabelli difficilmente arriverà, probabilmente complici i rapporti tutt'altro che idilliaci con Mino Raiola, agente del giocatore.

Secondo quanto riportato dal periodico spagnolo "Mundo Deportivo", il Milan sarebbe ritornato forte su Pierre-Emerick Aubameyang, fuoriclasse gabonese inseguito già nelle scorse settimane. Il giocatore gradirebbe di vestire la maglia rossonera e per questo Mirabelli e Fassone sono fiduciosi. Proprio nelle ultime ore, inoltre, Massimiliano Mirabelli ha parlato di un possibile ritorno, chiarendo che non si tratta dello svedese Ibrahimovic.

Ricordiamo che Aubameyang è un ex rossonero cresciuto nel vivaio dei giovani della Primavera. L'attaccante del Borussia Dortmund però potrebbe non essere l'unico ad arrivare. Da quanto riportato da "Sky Sport", infatti, il croato della Fiorentina Nikola Kalinic potrebbe arrivare a prescindere dall'acquisto di Aubameyang.

Milan, arrivano altri soldi per il mercato

Nelle casse dei rossoneri, da quanto si legge sul portale MLMilanLive.it, lunedì 7 agosto arriveranno circa 30 milioni di euro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Milan Calciomercato

Soldi che provengono da uno dei bond quotati a Vienna emessi dalla società e sottoscritto dal fondo Elliot Management Corporation. Questi capitali avrebbero potuto essere utilizzati come garanzia per Bonucci e Biglia, ma dato che la situazione è stata risolta verranno investiti per la campagna acquisti. Altro denaro potrebbe arrivare anche dalle probabili cessioni di Carlos Bacca, Gabriel Paletta e Josè Ernesto Sosa.

La situazione Bacca

Per quanto riguarda la cessione di Carlos Bacca, la società rossonera non avrebbe alcuna intenzione di svalutare il proprio centravanti e l'opzione prestito con diritto di riscatto non sarà presa in considerazione. La richiesta minima dei rossoneri, per lasciarlo andare in un altro club, è di 15 milioni di euro, la metà di quanto aveva sborsato l'allora Amministratore delegato Adriano Galliani per prelevarlo dal Siviglia.

Vedremo ora se proprio quest'ultimo club vorrà puntare di nuovo sul colombiano che tanto bene ha fatto nel campionato spagnolo, soprattutto in Europa vincendo ben due Europa League.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto