Inter e Juventus inseguono il Napoli di Maurizio Sarri e tra 4 gare ci sarà lo scontro diretto. Infatti il 10 aprile, a Torino, sapremo se gli uomini di Luciano Spalletti, hanno ridotto il gap dai bianconeri. Prima ci sono gli impegni da non sottovalutare contro Atalanta, Cagliari e Chievo Verona. A gennaio Inter e Juventus potrebbero sfidarsi anche sul calciomercato. Luciano moggi, ex dirigente della 'Vecchia Signora', svela il primo colpo dei bianconeri, soffiato proprio ai rivali nerazzurri.

Luciano Moggi annuncia il colpo della Juventus

L'ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi, è stato intervistato dai microfoni di "7 Gold", dove da ospite annuncia il colpo dei bianconeri: "Nicolò barella è già stato acquistato dalla Juventus".

Centrocampista classe 1997 del Cagliari e Nazionale Under 21. Secondo il protagonista di 'Calciopoli', la dirigenza della Juventus avrebbe già chiuso per la mezzala rossoblu, uno dei migliori talenti italiani in circolazione. Il cartellino di Barella si aggira intorno ai 20 milioni di euro. La società sarda ha già aperto da tempo un discorso con la dirigenza bianconera. Secondo i colleghi di "areanapoli.it", Nicolò Barella interessa anche a Inter e Milan, che dopo le parole di Moggi sembrano tagliate fuori.

Inter alle prese col mal di pancia di Joao Mario

Joao Mario continua a non trovare spazio nell'Inter di Luciano Spalletti. Il portoghese pensa a un clamoroso addio, intanto, dal ritiro con la sua Nazionale, non nasconde il suo disappunto per il poco impiego: "Penso che non posso farci nulla se non gioco, i fatti parlano chiaro.

Io vorrei giocare di più, come altri che sono nella mia stessa situazione. Le cose possono cambiare e io cercherò di guadagnarmi un posto da titolare. So che arriverà il mio momento, non sono preoccupato, dimostrerò che sto bene. Il mio sogno è quello di essere tra i convocati che partiranno per il Mondiale".

Su un possibile trasferimento al Paris Saint-Germain: "Il PSG?

Sono voci normali di mercato. Rimarrò sempre concentrato sull'Inter, anche perché sono abituato. C'è ancora tempo a gennaio, vedremo quando arriverà il momento. Farò la scelta migliore per la mia vita". Joao Mario viene spesso accostato al Paris Saint-Germain, ma i transalpini sono pieni in quel ruolo: da Draxler a Pastore.

La strada per un possibile trasferimento del portoghese è in salita, vedremo cosa accadrà a gennaio.