Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentis, dopo la cena di Natale con tutta la squadra, ieri sera a Villa D'Angelo, ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano partenopeo, Il Mattino. Un'intervista in cui ha toccato diversi temi, dall'uscita dalla Champions al prosieguo della stagione fino al mercato di gennaio e al futuro di mister sarri. In particolar modo si è soffermato sul suo tecnico difendendolo da chi lo accusa di non saper gestire bene la rosa, finendo per spompare i titolari facendo giocare troppo poco alcuni elementi.

De Laurentis a Il Mattino: "Perdere fa sempre male"

Il presidente del Napoli, De Laurentis nella sua intervista a Il Mattino è tornato sull'eliminazione dalla Champions League e si è mostrato amareggiato. Il patron azzurro infatti ha detto che perdere fa sempre male e che l'eliminazione gli pesa, in quanto bisognava mostrare più concentrazione nell'ultima partita del girone giocata a Rotterdam. Ha poi aggiunto che quando è arrivato il risultato del City, non avrebbero dovuto perdere l'occasione di vincere per poter essere teste di serie nel sorteggio di Europa League. Infine ha detto che si farà di necessità virtù giocando la seconda competizione europea con tanti cambi, in modo da poter misurare il vero valore degli acquisti fatti in questi anni.

"Sarri non vuole distruggere il nostro patrimonio"

Aurelio De Laurentis è poi passato a parlare del tecnico Maurizio Sarri difendendolo da chi lo accusa di aver impiegato poco alcuni elementi, in particolar modo il croato Rog ed il neo acquisto Ounas. Il presidente ha detto che i tempi di assimilazione del gioco del suo allenatore sono più lunghi e Sarri è estremamente responsabile e non vuole in nessun modo distruggere un patrimonio del Napoli.

Il patron ha poi detto che comunque ora che si dovranno giocare Europa League, Coppa Italia e Campionato, tutti troveranno il loro spazio. Infine si è soffermato sul futuro di Sarri dicendo che lui è un uomo concreto e se gli altri hanno piacere di rimanere, sono ben accetti, in modo particolare Sarri perchè è una persona perbene.

ADL sul mercato: "A gennaio arriva Inglese, difficile Vrsaljko"

Aurelio De Laurentis ha infine parlato del mercato visto che si avvicina la sessione invernale di gennaio. Il patron azzurro ha detto che si aspetta in primis il ritorno di Milik, il cui recupero procede spedito. Ha confermato l'arrivo di Inglese dicendo che visto che il Napoli dovrà affrontare più di una competizione, più si è e meglio è. Inoltre ha detto che stanno cercando dei rinforzi per la fascia sinistra e quando il giornalista gli ha fatto il nome di Vrsaliko, il presidente azzurro ha confermato che è il primo obiettivo, ma che è molto difficile prenderlo visto che ha parlato con il presidente dell'Atletico che gli ha detto che può darglielo soltanto a giugno, in quanto anche loro sono impegnati su più fronti.

Infine una battuta su Pepe Reina, De Laurentis ha detto che lo spagnolo è un napoletano doc e che se vuole restare non deve fare altro che trovare un accordo con lui.