E' scandalo nel mondo del calcio, la relazione omosessuale tra un calciatore e il presidente del club nel quale giocava ha fatto il giro del mondo. Un selfie che li ritrae nudi, stretti in un abbraccio, a letto. Questa è la foto postata su Twitter da Bernando Gabriel Caballero, calciatore del Rubio Ñu, squadra militante nel Primera División in Paraguay. L'uomo che sta abbracciando non è altro che il presidente della squadra, Antonio Gonzalez.

La reazione del presidente alla vista della foto

La foto è stata diffusa sui social scatenando un vero e proprio scandalo in Sud America, rivelando la presunta relazione omosessuale tenuta ben nascosta nell'ambiente calcistico.

Pubblicità
Pubblicità

Le conseguenze di tale azione sono state irriversibili, Bernando Gabriel Caballero è stato immediatamente licenziato dal club. Profondamente ferito dal gesto dell'amante, il presidente Antonio Gonzalez ha prontamente pubblicato un video in cui strappa il contratto che legava il calciatore alla sua società.

Il presidente conferma la relazione

Il gesto sarebbe stato compiuto per un secondo fine. Secondo il quotidiano Hoy, la foto sarebbe stata pubblicata per forzare un eventuale trasferimento del calciatore, ed usata quindi come metodo estorsivo.

Pubblicità

Le parole del presidente rilasciate a Diario Hoy nei confronti del calciatore non hanno lasciato spazio all'immaginazione: "Diciamo la verità, era in squadra da più di due anni, è stata una persona speciale per me e, tra parentesi, era anche il mio partner. Aveva molti privilegi, aveva accesso ad auto che mai si sarebbe sognato di possedere." Inoltre, secondo Antonio Gonzalez, l'artefice di tale scandalo sarebbe stato un tale Valentin, presunto agente di Caballero, che stando alle ultime indiscrezioni, potrebbe addirittura essere il terzo incomodo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip Calciomercato

Il motivo della foto: il trasferimento del calciatore

Il calciatore avrebbe chiesto il trasferimento, il presidente si sarebbe opposto e da lì sarebbe iniziata la pratica estorsiva. Il giocatore era stato pagato da Gonzalez ben 7 milioni in moneta locale, ma Valentin voleva venderlo ad un prezzo assai inferiore, un milione. Al rifiuto del presidente ecco spuntare la foto, pubblicata come ricatto. Alla vista di tale immagine Gonzalez si sarebbe infuriato a tal punto da strappare il contratto in diretta ammettendo la relazione.

Avrebbe poi dichiarato: "Quell'uomo è più geloso di una donna. Non mi piace il fatto che mi abbia minacciato".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto