Nei quarti di finale di Champions League, la Juventus è stata eliminata dagli spagnoli del Real Madrid. Nonostante la vittoria per 3-1 al Santiago Bernabeu di Madrid, i bianconeri hanno pagato il pesante passivo subito all'andata all'Allianz Stadium, dove i "blancos" guidati da Zinedine Zidane si sono imposti con un rotondo 3-0.

Oltre alla compagine iberica, le altre squadre qualificatesi alle semifinali di Champions sono la Roma, il Bayern Monaco e il Liverpool. Chi riuscirà ad aggiudicarsi la tanto ambita coppa? Lo scopriremo nelle prossime settimane.

L'ira funesta di Gianluigi Buffon

Al termine della partita di Champions League tra Real Madrid e Juventus, Gianluigi buffon, portiere e capitano della squadra bianconera, ha rilasciato delle dichiarazioni molto forti ai microfoni di Mediaset. Le parole piuttosto pesanti rivolte dal campione del mondo 2006 al direttore di gara hanno fatto discutere i tifosi italiani, specialmente sui social network.

Innanzitutto, Buffon si è meravigliato di come l'arbitro abbia potuto concedere un calcio di rigore, per lui dubbio, al termine dei tre minuti di recupero del secondo tempo. Tra le esternazioni più discusse del capitano juventino, c'è sicuramente quella in cui ha sottolineato l'incapacità del fischietto inglese di dirigere un match così importante, "invitandolo" a rifiutarsi di scendere in campo per questi incontri, restando piuttosto in tribuna a godersi lo spettacolo insieme alla sua famiglia, mangiando delle patatine.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Cristiano Ronaldo

Le dichiarazioni di Buffon sono state precedute dalle interviste rilasciate dal presidente Agnelli e dall'allenatore Massimiliano Allegri: il primo si è soffermato sulla necessità di utilizzare il Var anche nelle competizioni europee, mentre il secondo ha spiegato le ragioni del suo battibecco a distanza con il difensore madrileno Sergio Ramos.

I marcatori di giornata

Il match tra Real Madrid e Juventus ha comunque regalato - aldilà del risultato finale - uno spettacolo ricco di goal agli amanti del calcio.

I marcatori della squadra bianconera sono stati Mandzukic (autore di una doppietta) e Matuidi. Per i "blancos", il goal della bandiera (risultato fondamentale ai fini della qualificazione alle semifinali) è stato messo a segno dal "solito" Cristiano Ronaldo su calcio di rigore. Il penalty è stato concesso per un fallo (che sta ancora facendo tanto discutere) di Benatia su Vazquez.

In seguito alle vibranti proteste di Gianluigi Buffon, il direttore di gara ha espulso il portiere della Juventus, con Allegri che si è visto costretto a richiamare in panchina Higuain per rimpiazzarlo con l'estremo difensore di riserva, Szczesny, che non è riuscito ad intercettare il tiro dal dischetto di CR7.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto