Negli ultimi giorni si è parlato molto del mercato in entrata del Milan, ma i rossoneri dovranno necessariamente sfoltire l’organico prima di concentrarsi sugli acquisti; ciò è importante anche in ottica del rispetto del fair play finanziario, anche nella probabilità che l’Uefa chieda una sorta di ‘mercato autofinanziato’. Sicuramente i nomi per fare cassa sono soprattutto due, ovvero Josè Suso e Gianluigi Donnarumma. Su entrambi i calciatori, secondo diverse indiscrezioni, ci sarebbero delle clausole rescissorie che consentirebbero al Milan di guadagnare oltre 80 milioni di euro dalle due operazioni di mercato.

La dirigenza rossonera però sta lavorando anche su altre cessioni, che consentirebbero al Milan di abbassare il monte ingaggi dell’anno.

Calciomercato Milan: via gli esuberi? Pronte cinque cessioni

Come abbiamo detto, il mercato rossonero passa dalle cessioni e cercare di piazzare gli esuberi sarebbe un passo avanti nel bilancio del Milan. Sulla lista dei partenti di Mirabelli ci sono praticamente solo difensori, infatti per diversi motivi Abate e Antonelli probabilmente lasceranno i rossoneri il prossimo giugno. Entrambi i giocatori hanno il contratto in scadenza a giugno 2019 e con l’arrivo di Strinic ed il prossimo rientro di Conti troveranno sempre meno spazio, essendo già dietro alle gerarchie di Gattuso che preferisce Ricardo Rodriguez e Davide Calabria.

Ad avvalorare la tesi del divorzio di Abate c’è anche il ‘fattore agente’; infatti il giocatore è rappresentato da Mino Raiola, con il quale i rapporti, per usare un eufemismo, non sono distesi. Dunque, dopo quasi dieci anni passati al Milan, l’avventura di Abate con i rossoneri potrebbe essere giunta alla definitiva conclusione.

Per quanto riguarda i centrali di difesa la cessione di Zapata e Gomez è sempre più probabile, qualora Gattuso manifestasse l’intenzione di trattenere Musacchio e a parametro zero arrivasse Ivan Marcano. Se per l’argentino Gomez la situazione è già chiara da tempo, con il Milan che aveva già provato a cederlo al Boca Juniors, la cessione di Zapata sarebbe inaspettata, ma necessaria per sfoltire la rosa.

Un altro nome che potrebbe salutare la squadra di Gattuso è Riccardo Montolivo, il quale ha ancora voglia di giocare e di ritagliarsi un ruolo da protagonista. Al Milan Montolivo si è sempre impegnato al massimo, facendosi trovare pronto quando è stato chiamato in causa, ma le occasioni per lui con l’arrivo di Biglia e l’esplosione di Locatelli sono diminuite drasticamente.

Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!