La Sampdoria, dopo aver perso il responsabile dell'area tecnica Daniele Pradè, che ha firmato per l'Udinese, non è stata ferma a guardare e ha subito individuato un sostituto: Walter Sabatini. L'ex ds della Roma ha raggiunto un'intesa come direttore dell'area tecnica. L'annuncio dell'importante accordo è stato dato dal presidente dei blucerchiati Massimo Ferrero, che si è detto felice dell'intesa raggiunta. Con l'arrivo del dirigente nella società ligure si aprono anche nuovi scenari di mercato.

Skorupski potrebbe difendere i pali della Sampdoria dopo l'arrivo di Sabatini

L'arrivo di Walter Sabatini potrebbe facilitare la trattativa per portare alla Sampdoria l'attuale secondo portiere della Roma Lukasz Skorupski.

Tra il giocatore e il dirigente, infatti, i rapporti sono ottimi e questo potrebbe essere d'aiuto nella trattativa con la dirigenza giallorossa. Al momento, però, la richiesta di 10 milioni di euro della società capitolina è ritenuta eccessiva dai blucerchiati, disposti ad offrire una cifra non superiore ai 7 milioni di euro, bonus compresi. La sensazione, comunque, è che l'affare si possa chiudere a metà strada.

Le altre possibili trattative di mercato della Sampdoria di Sabatini

Oltre al portiere, Walter Sabatini potrebbe portare a Genova anche altre sue vecchie conoscenze. Una su tutte potrebbe essere Gerson, centrocampista anch'egli in forza alla Roma. In passato Sabatini aveva già espresso elogi per il ventunenne brasiliano e, approfittando del risicato minutaggio in giallorosso, potrebbe fare un tentativo per portarlo a Genova.

Le altre possibili trattative di mercato potrebbero riguardare tre calciatori dell'Inter: piacciono molto Karamoh, Ranocchia e Dalbert. Questi sono solo i primi nomi legati al dirigente per quello che sembra prospettarsi come un calciomercato piuttosto frizzante per la società genovese.

L'esperienza di Walter Sabatini e le sue ottime capacità nello scovare talenti si sposano a pieno con la filosofia della società di Massimo Ferrero, ovvero quella di valorizzare i calciatori per poi rivenderli ad un prezzo maggiorato.

L'idea è quella di costruire, nel tempo, una grande Samp che possa competere per un piazzamento in Europa facendo il definitivo salto di qualità, senza però dimenticarsi delle necessità di bilancio che impongono una oculata gestione dei costi. I prossimi giorni saranno decisivi per capire quelle che saranno le decisioni di Calciomercato prese dalla Sampdoria.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!