Un addio da dieci milioni di euro. Antonio Conte è stato sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra del Chelsea. Il lungo braccio di ferro con Roman Abramovich si è concluso con il massimo dirigente dei blues che ha deciso di pagare una corposa buonuscita all’allenatore leccese. Un passo fondamentale per poter poi chiudere la trattativa per l’ingaggio di Maurizio Sarri. Le schermaglie sono andate avanti per quasi due mesi con l’ex trainer della Juventus che si era presentato regolarmente agli allenamenti ad inizio settimana. L’addio di Conte era stato già sancito da tempo ma le parti non erano mai riuscite a trovare la formula giusta per dirsi addio.

Dall’altra parte Abramovich ha trovato mille complicazioni anche per definire l’accordo con Maurizio Sarri. Quest’ultimo è stato protagonista di un lungo braccio di ferro con Aurelio De Laurentiis. Tra il patron del Napoli e il cinquantanovenne i rapporti si sono incrinati al termine della stagione. Dal mancato rinnovo alle polemiche per la gestione della squadra e per la prematura uscita dalle Coppe. “Del record dei novantadue punti sapete cosa me ne faccio” - ha riferito sbottando ieri in conferenza stampa.

Jorginho e Sarri: il Napoli incassa 65 milioni

Nonostante le parole di fuoco De Laurentiis ha deciso di ‘liberare’ Sarri. I legali del tecnico hanno lavorato l'intera giornata per definire gli ultimi dettagli della complessa trattativa con il sodalizio azzurro.

L'allenatore ha immediatamente raggiunto Londra per iniziare la sua nuova avventura (il vice sarà Zola). Il massimo dirigente del Napoli ha raggiunto l’intesa con il Chelsea per la cessione di Jorginho. Un’operazione da 65 milioni di euro nella quale rientrerà anche la risoluzione del contratto dell’ex allenatore di Empoli ed Alessandria.

L'italo-brasiliano ha già raggiunto Londra per effettuare le visite mediche. L’ufficializzazione dell’accordo tra il toscano e il club londinese provocherà una sorta di effetto domino in chiave mercato. Nello specifico il Chelsea è pronto ad accelerare le operazioni per assicurarsi le prestazioni di Rugani ed Higuain dalla Juventus, giocatori da tempo richiesti da Sarri.

I blues sono interessati anche ad Alex Sandro ma sul calciatore si è mosso concretamente il Paris Saint Germain. Hysaj, altro fedelissimo dell’ex tecnico azzurro, potrebbe essere l’alternativa. Da non escludere che il Napoli faccia un pensierino al centrocampista spagnolo Cesc Fàbregas. Il fuoriclasse iberico è un pallino di Ancelotti ma il suo ingaggio, al momento, sembra fuori dalla portata del club partenopeo.

Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!