Buona la prima ufficiale per il Milan 2018/19 di Gattuso che, nonostante la sconfitta per 8 reti a 9 contro il Manchester United ai calci di rigore, ha espresso un'autentica prova in quel di Carson. Non sono bastate le reti di Alexis Sanchez e Suso per decretare subito il vincitore della sfida, ma meglio entrare nel dettaglio con lo studio del match.

Milan-Manchester United, le scelte di Gattuso e Mourinho

La squadra milanese è scesa in campo col consueto 4-3-3: Gianluigi Donnarumma; Ignazio Abate, Leonardo Bonucci, Mateo Pablo Musacchio, Davide Calabria; Franck Yannick Kessiè, Manuel Locatelli, Andrea Bertolacci; Suso, Patrick Cutrone, Hakan Çalhanoğlu.

Mourinho ha risposto col 3-5-2 con Grant tra i pali, trio difensivo formato da Tuanzebe, Smalling e Bailly; mediana a cinque composto da Darmian, Ander Herrera, Andreas Pereira, Scott McTominay e Luke Shaw, a sostegno del duo offensivo Mata-Alexis Sanchez.

Primo tempo, al gol di Sanchez risponde Suso

La squadra inglese è partita benissimo. In cinque minuti si è divorata due occasioni, una di McTominay e l'altra di Alexis Sanchez. Lo stesso ex Udinese ha segnato la rete del vantaggio sfruttando un assist di Mata, destro che ha battuto Donnarumma. Il Milan ha cercato la via del pari e l'ha trovato con Jesùs Joaquìn Fernàndez Sàez de la Torre, conosciuto come Suso, dopo 180 secondi. Verticalizzazione di Bonucci, l'ex Liverpool ha tirato un mancino che Grant non è riuscito a parare.

La partita ha trovato un po' di equilibrio per quasi tutti i 45' di gioco, con varie occasioni da entrambe le parti.

Secondo tempo, il Milan domina ma non basta. Fatale l'errore di Kessiè dal dischetto

La ripresa è partita con un doppio cambio a favore dei rossoneri, Borini e Romagnoli rispettivamente ai posti di Bertolacci e Bonucci, ormai prossimo a lasciare la formazione milanista.

Dopo due tentativi dello United da parte di McTominay e Sanchez, la partita ha cambiato volto. Il Milan è cresciuto notevolmente sia nel possesso palla che nel lungo fraseggio, cercando ovviamente il sorpasso nel punteggio. Al 54' Cutrone ha fallito un occasione alla destra di Pereira, subentrato a Grant nei secondi 45', pallone che è uscito di molto dalla sua porta.

Nell'ora di gioco è avvenuto l'esordio di Pepe Reina nel Milan al posto di un ottimo Gigio Donnarumma. A pochi minuti dal termine Fabio Borini ha centrato in pieno il palo destro mediante un tiro dalla sinistra dell'area di rigore. I tempi regolamentari sono terminati col punteggio di 1-1, risultato che ha mandato le due squadre ai tiri dagli 11 metri.

Il punteggio dei rigori è 9-8 a favore del Manchester United, uno score sorprendente che non si è visto da tempo. Per il Milan fatali gli errori di Borini, Suso, Romagnoli, Mauri e Kessiè, un pallonetto fuori misura. La squadra italiana ottiene un punto, mentre la formazione di Mourinho due. Prossimo match il 1° agosto contro il Tottenham (vittorioso 4-1 contro la Roma) a Minneapolis alle ore 2:35.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!