Francia-Croazia sarà la finale dei prossimi mondiali di calcio di Russia 2018. Un match in calendario domenica 15 luglio alle ore 17 italiane che vedrà di fronte le due formazioni che hanno più meritato l'accesso all'atto conclusivo del torneo. Anche se parliamo di una finale, i pronostici sembrano essere sbilanciati sulla Francia di Didier Deschamps e lo confermano anche le quote dei bookmakers (2.00 per i transalpini, ben 4.75 per i croati). Eppure Mandzukic e compagni hanno dimostrato di poter battere davvero chiunque.

I punti di forza della Francia

Finora la Francia non ha conosciuto davvero ostacoli.

Dopo aver vinto il suo gruppo negli ottavi di finale ha eliminato l'Argentina di Messi battendola con un pirotecnico 4-3. Quindi ha fatto fuori l'Uruguay e in semifinale ha piegato anche la resistenza del Belgio con una rete di Umtiti, conquistando l'accesso alla finalissima. Pochi i punti deboli della squadra di Deschamps, che finora ha dimostrato di essere la più forte di questi mondiali di Russia 2018. Logico che dopo l'eliminazione del Brasile sia la grande favorita dai pronostici per la vittoria finale. La difesa è solida, a centrocampo Kantè corre per quattro e recupera decine di palloni, con Pogba pronto a supportare l'azione offensiva. In avanti Deschamps ha attaccanti con qualità diverse.

Giroud è molto abile sui palloni aerei, Griezmann è il finalizzatore ideale di qualsiasi squadra, Mbappè un giocatore veloce e tecnico che è quasi impossibile fermare. Una formazione perfetta, dunque, ed è per questo che in finale potrebbe imporsi senza tanti affanni.

La Croazia stanca ma ci proverà

La Croazia è la squadra che fin qui ha giocato più di tutti, visto che ha disputato ben tre supplementari per arrivare fino alla finale dei mondiali.

Storica per una nazione di appena 4 milioni di abitanti. Il fattore stanchezza è impossibile da non prendere in considerazione, visto che sono più di 90 i minuti che i croati hanno in più nelle gambe rispetto ai loro avversari. Eppure guai a dare già per vinta la Croazia, che pure contro l'Inghilterra ha disputato un primo tempo al di sotto delle aspettative ma poi ha saputo reagire, rimontando il risultato.

Inutile dire che le qualità migliori della Croazia sono a centrocampo, con Brozovic, Modric e Rakitic che hanno grande tecnica e precisione nei passaggi. La differenza però la stanno facendo Perisic e Rebic, i due esterni. Oltre a pungere in avanti, stanno aiutando molto i compagni anche nella fase difensiva. Saranno probabilmente loro due gli uomini chiave della finale Francia-Croazia, con anche Mandzukic (l'eroe della semifinale contro gli inglesi) pronto come sempre a dare il suo contributo.

Segui la nostra pagina Facebook!