L'Inter è crollata nella prima giornata di campionato contro il Sassuolo per 1-0 grazie alla rete di Domenico Berardi su un rigore discusso al 27'. Una partita che ha messo in evidenza alcuni limiti della squadra nerazzurra, che comunque è scesa in campo senza Milan Skriniar al centro della difesa, Radja Nainggolan in mezzo al campo e con un Ivan Perisic a mezzo servizio essendo tornato da poco dalle vacanze post mondiale.

E proprio l'assenza del Ninja sembra essere stata quella più pesante tra le fila nerazzurre [VIDEO]. All'Inter, infatti, è mancato quel giocatore che fosse in grado di strappare la partita, di andare ad aggredire alto recuperando il pallone e creando ripartenze letali.

Il tecnico Luciano Spalletti lo ha voluto fortemente questa estate proprio per poter ripetere quanto di buono fatto quando era sulla panchina della Roma. Arrivato dalla Roma per ventiquattro milioni di euro più i cartellini di Davide Santon e Niccolò Zaniolo, però, il centrocampista belga ha saltato praticamente tutta la preparazione prendendo parte solo alle prime due amichevoli, giocando settantacinque minuti contro il Lugano e infortunandosi nella seconda amichevole contro il Sion, uscendo dal campo dopo ventiquattro minuti. Ora, però, Nainggolan vuole accelerare i tempi di recupero ed essere a disposizione per il match di settimana prossima contro il Torino, allo stadio Meazza domenica alle ore 20:30.

L'infortunio di Nainggolan

Inizialmente si era parlato di un affaticamento muscolare, ma l'infortunio di Radja Nainggolan è stato più grave del previsto dato che ormai è un mese che non si allena in gruppo.

Alla fine gli esami hanno evidenziato una distrazione muscolare al retto femorale della coscia sinistra ma, comunque, i tempi di recupero sembrano essersi dilungati molto. Come riportato da Tuttosport, infatti, in genere per questo tipo di infortuni bastano quindici giorni per poter tornare a pieno regime. Non è escluso, dunque, che durante la fase di recupero sia sopraggiunto qualche altro problemino secondo il quotidiano torinese, come un'eventuale ricaduta. A prescindere da ciò, l'ex giocatore della Roma sembra in procinto di tornare in gruppo, pronto a dare il proprio contributo alla squadra nerazzurra.

L'Inter anti Torino

Il tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti, ha cominciato a pensare alla squadra da mandare in campo domenica prossima, e ci sarà sicuramente qualche cambio rispetto a quanto visto contro il Sassuolo. Partirà dalla panchina sicuramente Dalbert, autore di una prestazione disastrosa contro i neroverdi, con l'arretramento di Asamoah sulla linea difensiva mentre i tre trequartisti potrebbero essere Politano, Nainggolan e Perisic [VIDEO]. Se non dovesse farcela il centrocampista belga, ballottaggio tra Lautaro Martinez e Keita. In difesa tornerà dal primo minuto Milan Skriniar, che dovrebbe giocare al fianco di De Vrij, con Miranda in panchina.