L'Inter potrebbe non chiudere la sessione estiva di Calciomercato con l'acquisto [VIDEO] dell'attaccante senegalese, Keita Balde, arrivato dal Monaco in prestito oneroso con diritto di riscatto in un'operazione complessiva da quaranta milioni di euro e ufficializzata ieri.

La società nerazzurra, infatti, continua a coltivare il sogno di portare a Milano il centrocampista croato del Real Madrid, Luka Modric. Quella che sembrava inizialmente una suggestione, è poi diventata una vera e propria trattativa. Il giocatore, nominato il migliore di tutto il Mondiale in Russia, vuole nuovi stimoli e ha chiesto la cessione e non è un caso che il suo entourage e gli intermediari, tra cui Giuseppe Riso, siano ancora a Madrid [VIDEO] per cercare di convincere il patron del Real, Florentino Perez, a privarsene.

Operazione non semplice visto che sia il vice di Perez, Sanchez, sia lo stesso presidente hanno ribadito la loro volontà al giocatore e ai suoi agenti.

La telefonata di Modric

Modric, però, non sembra essersi arreso e potrebbe aver strappato una nuova promessa allo stesso Perez, che potrebbe lasciarlo libero dopo la gara contro l'Atletico Madrid, che si giocherà domani e che sarà valida per la Supercoppa europea. Inoltre, stando a quanto riportato dal noto giornalista di Premium Sport, Marco Barzaghi, Modric ha chiamato l'Inter ribadendo la propria volontà di trasferirsi in nerazzurro, smentendo di fatto le voci che sostenevano come il croato avesse sfruttato la squadra meneghina per strappare un nuovo contratto. Il centrocampista croato avrebbe già una bozza di accordo per un contratto quadriennale a dieci milioni di euro a stagione, più altri due anni allo Jiangsu Suning, in Cina.

Zhang vuole Modric

Il principale fautore dell'affare Luka Modric in casa Inter sembra essere Steven Zhang, figlio del patron di Suning, Jindong Zhang, e vice presidente della società nerazzurra. È stato lui ad immaginare il centrocampista più forte del mondo e il miglior giocatore del Mondiale con la maglia nerazzurra. Anche in quest'ottica va visto il viaggio dei dirigenti a Nanchino quasi un mese fa, in cui si voleva carta bianca per poter affondare il colpo per il croato. La trattativa è stata imbastita ma ora dipende tutto da Modric e da Florentino Perez. Suning, infatti, pur dando il placet all'affare, ha chiesto agli agenti e agli intermediari di portare a termine l'affare presentandosi direttamente con il giocatore a Milano. Arrivo che, eventualmente, potrebbe avvenire tra giovedì o, addirittura, nella giornata di venerdì, l'ultima disponibile per questa sessione di calciomercato, che chiuderà il giorno prima dell'inizio del campionato.