Una gara ricca di episodi e di emozioni. L'anticipo della sesta giornata del campionato di Serie B, tra Crotone e Brescia, è andato in scena venerdì 28 settembre allo Stadio Comunale "Ezio Scida". Un match combattuto fino all'ultimo minuto, una gara che proprio a pochi secondi dal triplice fischio finale è stata decisa dall'attaccante croato Ante Budimir. La punta, reduce da un infortunio che ne ha impedito l'impiego con costanza nel finale del precedente torneo di Serie A, è rimasta a Crotone nonostante la retrocessione nel campionato cadetto. Due reti portate a segno in una gara che ha visto nuovamente il "Cigno di Zenica" tornare a spiccare il volo.

Crotone, prova di forza

Quella mostrata dagli "squali" nella gara contro la compagine lombarda ha rappresentato una vera e propria prova di forza, considerato anche il contesto difficile e il delicato momento della stagione. In avvio è stato Vladimir Golemic a complicare le cose, chiudendo in modo scomposto su Ernesto Torregrossa lanciato a rete. Secondo impiego da titolare e secondo cartellino rosso per il difensore serbo, giunto in estate dal Lugano. Il conseguente penalty concesso dal signor Marinelli di Tivoli è stato realizzato freddamente dall'impeccabile Alfredo Donnarumma.

Nella ripresa, però, è proprio Ante Budimir a salire in cattedra, intercettando di testa un cross in area e battendo un sempre attento Alfonso.

La squadra di mister Giovanni Stroppa nonostante l'inferiorità numerica è riuscita a tenere colpo su colpo, mettendo alle strette il team di Eugenio Corini. Con il passare dei minuti la fatica ha iniziato a farsi sentire, ma paradossalmente sono proprio gli ospiti in superiorità numerica ad accusare crampi e a rimanere a lungo a terra.

Tante le occasioni create dal Crotone, ma ancora una volta un errore in disimpegno, questa volta di Davide Faraoni, ha portato alla marcatura del biancazzurro Jacopo Dall'Oglio, bravo ad approfittare e a trafiggere per la seconda volta Alex Cordaz. Il finale di gara si è trasformato in un continuo ribaltamento di fronte, con il Crotone che ha tentanto di imbastire azioni pericolose, sfiorando numerose volte la via del gol e il Brescia dal canto suo pronto a ripartire, sfiorando la rete.

Decisivo l'errore di Alfonso nel finale

Proprio all'ultimo respiro, quando ormai il successo bresciano sembrava ormai cosa fatta, ecco l'episodio che non ti aspetti: il portiere Alfonso sbaglia l'intervento e manda al tappetto Ante Budimir, fallo e calcio di rigore. Sul dischetto è lo stesso attaccante a spiazzare il portiere e a siglare la sua doppietta personale. Un punto per un Crotone disordinato, ma che ha messo tanta grinta e impegno, un punto da rimpianti per il Brescia, che torna a casa consapevole dell'impresa sfumata.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calabria
Segui
Segui la pagina Serie B
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!