Annuncio
Annuncio

Uno dei giocatori maggiormente al centro delle voci di mercato nell'ultima sessione invernale è stato sicuramente Ivan Perisic. L'esterno croato sembrava destinato a lasciare l'Inter, tanto da non giocare neanche le ultime due partite del mese di gennaio, in campionato contro il Torino e in coppa Italia contro la Lazio. Su di lui sembrava esserci il forte interessamento dell'Arsenal che, però, non ha accontentato le richieste della società nerazzurra. L'offerta dei Gunners era di un prestito oneroso con diritto di riscatto per una cifra complessiva di quarantacinque milioni di euro, mentre i nerazzurri chiedevano la cessione a titolo definitiva o, al massimo, in prestito con obbligo di riscatto.

Annuncio

Trattativa tramontata, ma il futuro di Perisic sembra segnato. Il giocatore a luglio lascerà Milano, anche se probabilmente non in direzione Arsenal, come si era paventato.

La volontà di Perisic

Ivan Perisic non ha mai nascosto la propria volontà di voler provare una nuova esperienza nel corso della sua carriera, in Premier League o nel campionato spagnolo. L'esterno croato lo ha ribadito anche in un'intervista rilasciata in Inghilterra alla vigilia del match di Champions League contro il Tottenham. E a gennaio questo desiderio sarebbe potuto diventare realtà se l'Arsenal avesse accontentato le richieste dell'Inter, acquistando il giocatore a titolo definitivo anziché richiederlo in prestito con diritto di riscatto.

Annuncio

Il futuro del vice campione del mondo, comunque, sembra segnato e il suo addio potrebbe essere posticipato solo di qualche mese. L'obiettivo di Perisic è quello di dare il meglio in questi ultimi mesi e già nelle ultime due partite contro Bologna e Parma si sono visti lampi del giocatore che ha fatto la differenza al Mondiale. In questo modo non mancheranno squadre disposte a investire sul classe 1989 che, comunque, sembra aver individuato la sua prossima squadra.

Il futuro di Perisic

Stando a quanto riportato da Tuttosport, c'è il Tottenham nel futuro di Ivan con un innamoramento che parte da non molto lontano. Precisamente dalla doppia sfida di Champions League di quest'anno, dove il tecnico degli Spurs, Mauricio Pochettino, è rimasto colpito dalle doti di scattista dell'esterno croato.

Annuncio

Le parti sembrano promessi sposi e l'Inter non è intenzionata a fare muro per la sua cessione. A giugno, inoltre, la richiesta per il suo cartellino potrebbe anche abbassarsi a trenta/trentacinque milioni di euro. Una cifra che permetterebbe comunque di fare una cospicua plusvalenza. Perisic, infatti, è stato acquistato nell'estate del 2015 dal Wolfsburg per diciotto milioni di euro ed è iscritto attualmente a bilancio per poco più di sette milioni.