La sconfitta, subita ieri in casa contro il Bologna, ha decretato lo stato di crisi in casa Inter. I nerazzurri hanno raccolto un solo punto nelle ultime tre partite, con un pari contro il Sassuolo e l'altra sconfitta subita settimana scorsa contro il Torino. Risultati che hanno influenzato anche la classifica visto che, nonostante la squadra sia sempre terza in classifica con quaranta punti, ora il quarto e il quinto posto, occupati rispettivamente da Milan e Roma, sono a quattro e cinque punti.

Ora a rischiare grosso è il tecnico nerazzurro, Luciano Spalletti, che ieri ha avuto un vertice con i dirigenti, in cui è stata ribadita la fiducia, ma questa è a tempo.

Parma decisivo

Il prossimo match in programma allo stadio Tardini contro il Parma, sabato alle ore 20:30, potrebbe essere decisivo per il futuro del tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti. Un passo falso non sarà ammesso visto che rischierebbe di coinvolgere la squadra nerazzurra nella lotta per un piazzamento in Champions League.

Obiettivo che solo fino a qualche settimana fa sembrava blindato tanto che si pensava più alla possibilità di poter agguantare il Napoli al secondo posto, soprattutto dopo il successo contro gli azzurri nella notte di santo Stefano.

Ieri il tecnico di Certaldo ha dichiarato di sentire la fiducia della squadra ma questa dovrà essere dimostrata sul campo. Ieri contro il Bologna, infatti, sono mancati alcuni singoli che dovrebbero fare la differenza.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie A Inter

In particolar modo ci sono Mauro Icardi, che ha sbagliato due gol clamorosi nel primo tempo contro i rossoblu, e Radja Nainggolan, apparso in evidente ritardo di condizione. Uno dei pochi a salvarsi, insieme ai soliti Handanovic e Skriniar, è stato l'esterno croato, Ivan Perisic, che ha offerto una prova di grande sacrificio dando una grossa mano anche in fase difensiva. Una prova quasi inaspettata visto che il giocatore era stato messo da parte contro Torino e Lazio a causa dei rumors di mercato che lo volevano vicino all'Arsenal e che facevano pensare ad un ritorno in rosa graduale.

Il possibile sostituto

La posizione di Luciano Spalletti è in bilico e, inevitabilmente, l'Inter comincia a guardarsi intorno per individuare un possibile sostituto. Per l'anno prossimo c'è già stato un contatto con l'ex tecnico del Chelsea, Antonio Conte, beccato sotto la sede della società nerazzurra nella giornata di giovedì. Il club, dunque, potrebbe essere affidato ad un traghettatore fino a giugno e il nome in pole position è quello di Esteban Cambiasso, che con la maglia nerazzurra ha vinto tutto, protagonista del famoso Triplete nel 2010.

Fiducia a Spalletti, quindi, ma a tempo. Il futuro dell'Inter passa dal match di sabato contro il Parma.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto