Europa League, Arsenal-Napoli è solo un quarto di finale ma sembra una vera finale anticipata, come evidenzia lo stesso tabellone dei quarti completato da Benfica-Eintracht Francoforte, Slavia Praga-Chelsea e Villarreal-Valencia, con la vincente di quest’ultima sfida tutta spagnola che sarà l’avversaria di chi volerà in semifinale tra i gunners di Unai Emery e gli azzurri di Carlo Ancelotti. Per entrambe le squadre si tratta di una delle sfide più importante della stagione: quinti della classe in Premier i londinesi, secondi in Serie A i partenopei ma a -20 dalla Juve e tutte e due fuori dalla relative coppa nazionale, ad Arsenal e Napoli non resta che League l’Europa, oltre l’obiettivo minimo della qualificazione alla prossima Champions League.

La doppia sfida si aprirà all’Emirates Stadium di Londra giovedì 11 aprile alle ore 21:00 e la partita sarà visibile in chiaro su TV8. Una settimana dopo il ritorno al San Paolo, che dovrebbe essere trasmesso ugualmente sullo stesso canale in chiaro del pacchetto Sky, anche se manca ancora l’ufficialità.

Arsenal quasi imbattibile in casa

L’Arsenal si è qualificato alla fase a eliminazione diretta dopo aver dominato il non trascendentale girone E comprendente anche Sporting, Vorskla e Qarabag.

Mentre il cammino è stato più complicato sia ai sedicesimi che agli ottavi con due sconfitte esterne ribaltate in casa, rispettivamente contro Borisov (1-0 poi 3-0) e Rennes (3-1 e 3-0). Ed effettivamente, come si evince anche dallo score in Premier League, Cech e soci a Londra sono quasi imbattibili (14-2-1); sconfitta sul campo dell’Everton (1-0) nell’ultimo turno di campionato. Migliore terza dei gironi Champions, ben facendo nel gruppo con PSG, Liverpool e Stella Rossa, retrocesso in Europa League il Napoli ha eliminato Zurigo e Salisburgo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
SSC Napoli Pronostici Calcio

Con la testa probabilmente già ai gunners, sconfitta con l’Empoli e pareggio casalingo col Genoa nelle ultime due gare di Serie A.

Tra i padroni di casa sono fuori per infortunio Bellerin, Holding, e Welbeck, mentre Xhaka e Koscielny sono segnalati in dubbio. In casa Napoli, invece, non disponibile il solo Albiol, il grande dubbio della vigilia riguarda la presenza o meno di Insigne. A seguire le probabili formazioni:

Arsenal (3-4-2-1): Cech; Mustafi, Papastathopoulos, Monreal; Maitland-Niles, Guendouzim, Ramsey, Kolosinac; Iwobi, Ozil; Lacazette.

All.: Emery.

Napoli (4-4-2): Meret; Hysaj, Koulibaly, Maksimovic, Mario Rui; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Mertens, Milik. All.: Ancelotti.

Precedenti, Napoli a caccia della prima vittoria in Inghilterra

Due i precedenti della partita (gironi Champions 2013/14) con un bilancio in equilibrio perfetto: un 2-0 casalingo a testa. Ma la compagine inglese vanta una buona tradizione contro i club italiani (17- 8- 8), particolarmente in casa con solo 2 sconfitte (contro la Fiorentina nel 1999 e l’Inter nel 2003); completano 10 vittorie e 3 pareggi.

Mentre il Napoli andrà a caccia del primo successo su un campo inglese dopo i 2 pareggi e le 5 sconfitte nelle precedenti 7 visite. Arsenal finalista perdente del secondo trofeo continentale nel 2000, Napoli con una Coppa Uefa in bacheca conquista nel 1989 ai tempi di Maradona.

La sfida, ostica per entrambe, si presenta equilibrata ai fini del passaggio di turno, ma con un leggero vantaggio in sede di pronostico concesso agli inglesi dai book nel match casalingo.

In vista del ritorno al San Paolo per il Napoli sarebbe importante segnare a Londra: Gol il nostro consiglio.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto