La Juventus, nel match contro la Fiorentina, ha rimediato ben due infortuni nel primo tempo: il primo a fermarsi è stato Douglas Costa, che nei primi minuti della partita ha subito un risentimento al flessore della coscia destra. Il centrocampista offensivo brasiliano non festeggia di certo alla grande il suo compleanno, in data odierna ha infatti compiuto 29 anni. Al suo posto è entrato l'ex Fiorentina Bernardeschi, che è stato 'accolto' con una bordata di fischi dai parte dei tifosi toscani.

Oltre a Douglas Costa, anche il centrocampista Miralem Pjanic si è fermato al 43esimo del primo tempo: non ci sono ancora dettagli sull'infortunio del centrocampista bosniaco, ma secondo i telecronisti di Sky, potrebbe esserci uno stop simile a quello subito da Douglas Costa. L'ex Roma infatti è uscito toccandosi il flessore della coscia destra, ed è stato sostituito dall'uruguaiano Bentancur, considerato da Maurizio Sarri il sostituto naturale del bosniaco.

A tal riguardo il tecnico toscano ha tessuto le lodi dell'ex Boca Juniors, confermando che il ragazzo ha grandissime potenzialità e nel ruolo di regista potrà diventare nei prossimi anni uno dei migliori al mondo.

Juve, infortuni per Douglas Costa e Pjanic

Sorprendono gli infortuni che hanno riguardato due giocatori della Juventus: la stranezza è che sembrano stop della stessa entità, in quanto entrambi i giocatori sono usciti dal campo toccandosi il flessore della coscia destra.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Calciomercato

Bisognerà vedere in questo senso il grado dell'infortunio subito: ci sono infatti tre livelli. Nel primo lo stop potrebbe essere fra 1 e 3 settimane, se fosse di secondo grado invece, si va da 3 a 6 settimane. Il terzo grado invece è quello più critico, in tal caso potrebbe servire un intervento chirurgico, e lo stop potrebbe essere di 3-4 mesi. Non è ovviamente il caso dei due giocatori bianconeri, che sono usciti dal campo con le proprie gambe.

La Juventus nel primo tempo contro la Fiorentina

Una Juventus che non è riuscita a sviluppare un grande gioco, merito di una Fiorentina che ha pressato a tutto campo i bianconeri, e sono proprio i ragazzi di Montella ad andare vicino al gol con Chiesa su errato rinvio del portiere bianconero e con Dalbert, che dentro l'area piccola ha sbagliato il colpo di testa. La Juventus sembra condizionata dal caldo e anche dall'infortunio di Douglas Costa, che nelle prime due partite è stato decisivo nelle vittorie bianconere.

Ci attendiamo una Juventus diversa nel secondo tempo, anche se Sarri sarà condizionato per quanto riguarda i cambi: avendo già sostituito due giocatori, il tecnico toscano potrà effettuare un'unica sostituzione, ed il caldo potrebbe non aiutare le scelte del tecnico bianconero.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto