La Juventus, questo pomeriggio, ha svolto il terzo allenamento settimanale senza i nazionali. Oggi, Maurizio Sarri ha ritrovato Gonzalo Higuain e Douglas Costa che sono tornati al JTC dopo aver goduto di due ulteriori giorni di vacanza. Il gruppo bianconero resta ancora molto ridotto vista l'assenza dei nazionali che sono attesi a Torino nel corso della prossima settimana. Solo da lunedì 9 settembre la Juve inizierà a mettere davvero nel mirino il match contro la Fiorentina.

Infatti, a inizio settimana ci saranno i primi rientri dei nazionali e così Maurizio Sarri potrà cominciare a valutare quale formazione schierare sabato 14 settembre contro la Fiorentina. In attesa che rientrino i nazionali il tecnico sta lavorando per far ritrovare la forma migliore ad Aaron Ramsey che è rimasto a Torino proprio per ritrovare la condizione fisica. Ieri il gallese è andato a segno nel test amichevole che la Juve ha svolto alla Continassa.

Sarri verso il ritorno in panchina

Nei giorni scorsi, Maurizio Sarri ha ripreso a dirigere parzialmente gli allenamenti della sua Juventus. Il tecnico toscano sta meglio e gli antibiotici hanno debellato la polmonite che lo aveva colpito. Adesso Maurizio Sarri può finalmente incidere come vorrebbe sulla sua squadra visto che nelle ultime settimane era stato sempre presente alla Continassa ma non poteva scendere in campo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Milan

Adesso che ha superato la polmonite il tecnico toscano non vede l'ora di tornare in panchina e probabilmente contro la Fiorentina tornerà al suo posto. Nelle prossime settimane, la Juve avrà diverse partite ravvicinate e l'allenatore bianconero dovrà far ruotare la sua rosa per permettere a tutti di rifiatare. Inoltre, la missione di Sarri sarà quella di far adattare sempre più in fretta i nuovi arrivati e in particolare Matthijs De Ligt, che dovrà sostituire l'infortunato Giorgio Chiellini.

Per l'olandese non ci sarà molto tempo per adattarsi visto appunto l'assenza del Capitano bianconero. In attesa che l'allenatore della Juve ritrovi i nazionali sabato i campioni d'Italia si alleneranno al mattino.

La Torino bianconera

Il Corriere di Torino, questa mattina, ha riportato un reportage a firma di Timothy Ormezzano, che svela le zone del capoluogo piemontese nelle quali vivono i campioni bianconeri.

I calciatori della Juventus si dividono tra la crocetta, il centro e la collina. Nessuno dei giocatori bianconeri ha scelto di vivere alla Mandria dove, invece, abita il vice presidente della Vecchia Signora Pavel Nedved. Dunque i campioni juventini vivono nelle zone più belle di Torino, e il quartiere nel quale c'è una grande rappresentanza del gruppo dei Campioni d'Italia è la Crocetta. Lì dove abitano Maurizio Sarri, Alex Sandro, Juan Cuadrado, Gonzalo Higuain, Marko Pjaca e Mattia Perin.

La casa che adesso è del tecnico juventino fu la dimora dei primissimi giorni torinesi di CR7. Cristiano Ronaldo poi ha lasciato quella abitazione per trasferirsi in collina. Invece, il neo acquisto Matthijs De Ligt ha scelto il centro così come Paulo Dybala, Sami Khedira, Blaise Matuidi, Wojciech Szczesny, Douglas Costa, Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini. Il Capitano bianconero vive a pochi passi dalla sede del Torino e spesso incrocia il Capitano granata Andrea Belotti. Infine, in collina, oltre a Cristiano Ronaldo abitano Federico Bernardeschi, Gianluigi Buffon, Miralem Pjanic e i due neo acquisti Aaron Ramsey e Adrien Rabiot.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto