Questo è un lunedì di riposo per la Juventus che però da domani, martedì 10 settembre, riprenderà a lavorare in vista di un periodo molto intenso di partite. Infatti, i bianconeri giocheranno ben sette sfide in 23 giorni e dunque Maurizio Sarri dovrà attingere a piene mani dalla sua rosa per permettere a tutti di riposare.

Da domani, la Juve inizierà a mettere nel mirino questo periodo così intenso e il tecnico toscano dovrà decidere se cominciare a ruotare i suoi uomini già sabato contro la Fiorentina.

La sensazione è che contro i viola e l'Atletico Madrid i cambi non saranno molti, anche se qualche novità si dovrebbe iniziare a vedere. Una delle certezze dalla quale ripartirà Maurizio Sarri sarà Douglas Costa. Il brasiliano con l'arrivo del nuovo tecnico si è completamente ristabilito e questa estate ha fatto un grande lavoro per essere al top. Stando a quanto riporta Tuttosport, Douglas Costa si è allenato duramente alla Continassa anche e soprattutto per rinforzare il polpaccio che gli ha causato alcuni problemi.

Martedì la Juve tornerà alla Continassa

Da martedì pomeriggio, la Juventus sarà di nuovo al lavoro alla Continassa per preparare la sfida contro la Fiorentina. La preparazione inizierà ancora con un gruppo ristretto visto che mancheranno ancora molti nazionali. I primi che faranno il ritorno alla base saranno Federico Bernardeschi, Leonardo Bonucci e Miralem Pjanic. Loro tre hanno esaurito gli impegni con le rispettive nazionali nella giornata di ieri.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Champions League

Bernardeschi, Bonucci e Pjanic saranno così a disposizione di Sarri per pensare alla gara contro la Fiorentina. Il difensore viterbese e il numero 5 juventino sabato saranno certamente in campo dal primo minuto, mentre l'attaccante di Carrara si giocherà il posto con Douglas Costa. Il brasiliano, però, sembra essere in vantaggio, anche perché ha sfruttato la pausa per allenarsi. In ogni caso chi finora ha giocato meno, come appunto Bernardeschi, avrà sicuramente le proprie chance visto che dopo la partita contro la Fiorentina ci saranno le sfide contro Atletico Madrid, Verona, Brescia, Spal, Bayer Leverkusen e Inter.

Saranno sette match in 23 giorni e Sarri farà ruotare tutti i suoi uomini per avere sempre la squadra al top. Il tecnico però dovrà attendere giovedì o venerdì per entrare nei dettagli di formazione visto che i sudamericani rientreranno solo a ridosso del match del Franchi. Quando la Juve ritroverà tutti i nazionali, allora si inizierà davvero a mettere nel mirino la sfida contro la Fiorentina.

A gennaio Pjaca partirà

In questi giorni, alla Continassa c'è anche Marko Pjaca che dopo l'infortunio al ginocchio è rimasto alla Juventus per ristabilirsi al meglio.

A gennaio, però, il croato partirà e per lui ci saranno molte pretendenti, a cominciare dal Verona che lo aveva già cercato in estate, ma anche Genoa e Sampdoria. In attesa di cambiare squadra, Pjaca sarà aggregato alla Primavera della Juve dove giocherà come fuori-quota.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto