La terza giornata di Serie A mette di fronte nella partita serale delle 20,45 di domenica 15 settembre Verona e Milan, che si sfidano al "Bentegodi". I veneti si presentano a questa gara con 4 punti in classifica, mentre i rossoneri li seguono a quota 3 punti e puntano quindi al possibile sorpasso.

Le probabili formazioni del Milan e del Verona

Per i rossoneri mister Giampaolo pare voler puntare sul 4-3-2-1, con Piatek unica punta.

Dietro il pistolero ci saranno Suso, uno dei pochi giocatori del Milan capace di saltare l'uomo fornire assist e capace di grandi prodezze balistiche col suo mancino, e Calhanoglu, autore del gol vittoria contro il Brescia. A centrocampo Bennacer sarà in cabina di regia, affiancato da Kessié e Paquetà. Quindi Rebic, il nuovo attaccante al posto di Andrè Silva, e Rafael Leao sembrano destinati alla panchina.

In difesa nessun cambio: a destra Calabria, centrali Musacchio e Romagnoli, a sinistra Rodriguez. Donnarumma sarà in porta. Theo Hernandez ha recuperato dall'infortunio, ma non partirà titolare.

L'allenatore del Verona Juric punterà sul 3-4-2-1 con Silvestri in porta, Rrahmani, Kumbulla, Gunter in difesa, a centrocampo Faraoni, Amrabat, Miguel Veloso, Zaccagni, Lazovic e Verre dietro l'unica punta Stepinski.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Milan

I precedenti non sorridono ai rossoneri

Nelle partite giocate al Bentegodi tra Verona e Milan, i rossoneri si sono imposti in 9 occasioni, perso 11 volte, e ottenuto 12 pareggi. L'ultima sconfitta dei rossoneri in casa del Verona risale alla stagione 2017/2018 con Gattuso in panchina. In quell'occasione il Milan perse 3-0, gol di Caracciolo, Kean e Bessa.

Nella stagione 2015/2016 il Milan perde 2-1, al gol di Menez al 21' risponde Pazzini su rigore al 72' e Siligardi al 95'.

L'ultima vittoria del Milan in casa dell'Hellas risale alla stagione 2014/2015, con Pippo Inzaghi in panchina (attualmente allenatore del Benevento). in quell'occasione il Milan si impose per 3-1 grazie soprattuto a una doppietta di Keisuke Honda.

Piatek e Stepinski a caccia di gol: sfida fra bomber polacchi

Il pistolero Piatek non ha ancora segnato da quando ha la maglia numero 9 sulla schiena, sia in partita ufficiali, sia in gare amichevoli.

Da quando Inzaghi si è ritirato, i tifosi del Milan non hanno più avuto un centravanti realmente capace di lasciare il segno. Domenica sera, Piatek avrà un altra occasione per sbloccarsi.

Mariusz Stepinski, ex giocatore del Chievo, fresco di passaggio ai rivali dell'Hellas Verona, parlando alla propria presentazione ufficiale, ha lanciato la sfida al connazionale Piatek, che affronterà domenica nella sfida al Milan: "E' un attaccante simile a me, cerca la palla vagante in area per segnare.

L'anno scorso è stato un anno importante per lui, come quest'anno lo sarà per me".

Sarà interessante vedere domenica sera al "Bentegodi" chi fra i due attaccanti polacchi la spunterà.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto